Caro Francesco: la fede é una elevazione della fiducia…

La fede é una elevazione della fiducia ma la Fede è ragione della speranza; e la speranza detta dalla fede è un indimostrabile anelito. Direi ancora, mentre la fiducia ha base emotiva, la fede non può avere che una base culturale, ma se “Dio non gioca a dadi” neanche se lo può permettere la conoscenza: al più, il credo. Per quanto elevato sia un credere, però, non potrà sfuggire ai suoi limiti. Il credere, infatti, non sarà mai un sapere. Al proposito, se da un lato è vero che è impossibile ricongiungere “in un’unica carne” il credere con il sapere, dall’altra non si può non tentare di ridurre il divario!