LIBRI

aneolinea

Per quando vado sulla Luna

apenna

pensioneeva

abianca

Terminata la lettura di una zeffirellata su Cristo mi sono fatto degli spaghetti olio aglio peperoncino e ho aperto un Camilleri d’annata: Pensione Eva. (Soldi spesi senza rimpianti!)

apenna

medina

abianca

Con questo libro ci si sente ospiti di donne che ti raccontano la loro mentre ti preparano il tè: diresti. Le storie sono anche difficili e il tè bollente o amaro secondo il palato di chi le ascolta. L’ospite  può rifiutarsi di berlo solo se rinuncia ad entrare nella loro vita. Invito a non compiere questo errore. Attuarlo significa rinunciare anche a parti della nostra.

apenna

laspina

abianca

Scritto da Silvana La Spina, il romanzo l’Amante del Paradiso è ambientato nella Sicilia saracena fra l’asabiyya islamica in declino, ed un nascente cristianesimo gestito da credenze straccione ma tutte con il vezzo di possedere il Nome. Non vi dico di più perché, altrimenti, che piacere è! L’avrò letto non meno di quattro volte: rigorosamente a letto, come rigorosamente a letto si portano gli amanti (o le amanti) quando si vuole verificare se hanno del paradiso da darci, o solo delle instabili luci. Letto e letto. In ambo i casi, luoghi del sogno.

apenna

edleemaster

abianca

A parte l’insignificante qualunque, per decenni mi sono ritrovato incapace di emozioni da far diventare storie. E’ anche vero che non avrei saputo da che parte cominciare. In pratica, non agivo perché ero vivo ma perché respiravo. Poi, ho scoperto questo Autore e le sue commedie. Il desiderio di giustizia e di verità di quanti si raccontano a vita mancata, un po’ alla volta m’ha messo di fronte alla mia che stavo mancando. Da allora, respirare non mi è più bastato. Da allora, anche la vita ha cominciato a scrivere di che farmi scrivere.