Contro le prevaricazioni dei fanatici. Non ricordo più a chi l’ho mandata.

Spettabile Ufficio: è dimostrato dai fatti che il terrorismo politico cela le sue armi sotto l’abito religioso. Eliminare il terrorismo, quindi, è anche spogliarlo di quella veste. Se fossi Presidente di stato organizzerei un Congresso Mondiale delle Religioni. A quella sorta di ONU dello Spirito proporrei due temi di lavoro: *) la ricerca dei principi universali che guidano ogni religione particolare; *) i principi fondamentali di una religione, quanto e quando possono legittimare la prevaricazione che è in ogni ideologia quando è imposta? Con il primo punto vorrei raggiungere lo scopo di far generalmente conoscere l’unità che è in ogni diversità. Conoscere la diversità è già non temerla, è già non osteggiarla. Il risultato di questo lavoro lo farei diventare un’obbligatoria materia di studio. Con il secondo punto, invece, ogni campagna contro un qualsiasi fondamentalismo cesserà di essere intesa come una crociata. Premesso che il dolore è la voce del male (naturale, culturale, spirituale) in tutti i generi di errore, ne consegue che il pensiero politico e/o religioso (nel diventare pensiero sociale condiziona forzosamente il diritto di essere ciò che si vuole essere) lede la specificità individuale. Per tale offesa, è delitto contro la vita, e, per estensione del principio, contro la Vita. Il fondamentalismo che prevarica la vita personale è una guida spirituale carcerante. Per tale principio, la difesa dell’universale Adamo, “il nato dalla terra”, che è in ogni genere di individualità, si deve considerare mossa dalla volontà di liberarla dalla pretesa di costringerla a sottostare al pensiero religioso che vincola il pensiero sociale. Ovviamente, nulla vieta a questo Ufficio di considerare folle questo scritto. Prima di escluderlo dalla sua considerazione per questo motivo, però, ricordi, che la follia è un pensiero bifacciale. Da un lato mentecatto, e dall’altro originale. Perdoni la rima.

Datata Marzo 2007 – L’originale, a causa di un salvataggio da word in dot, era diventata un incomprensibile pastrocchio. L’ho resa comprensibile nel Dicembre 2019