Ho letto su Ioblog una proposta veramente originale: il commento del commento.

Paragonando l’originalità alle ciliegie, direi che una non può non tirare l’altra. E siccome le ciliegie piacciono pressoché a tutti, non sarà sorprendente il vedere il commento del commento del commento, magari tenuto da quel buon critico che è il Bortocal.

Non mi meraviglierebbe neanche, vedere il commento del commento del commento del commento, da quella magica descrittrice di fabulosi merletti che è la Luisa.

O i commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti fatti da ilMister magari in romanesco.

O i commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti così ben ponderati da pensierodioggi.

O i commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti magari dipinti ad acquerello da Umberto.

O i commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti, magari satiricamente mitragliati da quella buona lana di Jason.

O i commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti, dei commenti dei commenti, che Zoccolandia sa rendere terra_terra.

Giusto per non farla lunga, ai commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti dei commenti aggiungo un solo commento: piano! Non spingete. Ci sono ciliegie per tutti.

Giugno 2007

fiori2