Cara Drita: anima mia.

Cara Dita, anima mia, so’ na profe de filosofia. Te si poco femminista.

ladritaCossa voto dir co sta parola vaga? Che se na dona la dà nei denti, i deve ciaparsela nel cul e star contenti? Cara siora, la me filosofia, la se basa su l’eterna lota fra chi gà bega, e chi gà la pota. Par questo, mi so dona perché la ciapo dal me Toni, e so omo, quando ghe digo: se non te fili drito, stasera, te vè a dormire sotto el Ponte Piera! Allora, cara la me dona, soi contro l’omo, o soi contro la mona? Intanto che te ghe pensi sù fate un paro de limoni. Chissà che non te la finissi de farte problemi così coioni.