Di quelli dagli abiti a stracciamento

mi liberi la vita

.

Se un giornalista pensasse che il suo racconto di una cronaca (un omicidio tanto per citare un caso) diventasse induzione a delinquere, quale Media potrebbe salvarsi da un’accusa di concorso di colpa, dal momento che tutte le notizie sono potenzialmente formanti come al caso deformanti? Alla stregua, se parlo di pedofilia, dovrei subire un concorso di colpa solo perché attuo informazione? Non  i delinquenti mi fanno paura, bensì, chi distorce i pensieri a proprio uso e consumo.

Novembre 2006