Da: la Drita, consigliera preferita.

Cara Drita: dove l’era Dio, mentre la tera del Molise l’era come l’onda de un mare chel ga inquarcià de tuto fuorché el dolore?

ladritaCaro el me sior: na roba l’è certa! Dio no le’ ne la testa di chi fa le “case de carta”! Comunque sia el caso, cerchemo sempre fora del vaso quel che gavemo davanti al naso. Par quel che me riguarda, Lo trovo dentro la vita, anca dove le’ maggiormente aflita. El me dirà: se Dio lè amore, lè ben strano paradosso, trovarlo nel dolore. Occio, co’ le parole! Nel dolore ghe xe sempre l’Io! Le’ nel resto che trovo Dio.