“Cristiana” follia

In America sta prendendo piede una letteratura di “cristiana” fantascienza. In quella si descrive il Cristo come se fosse Conan il barbaro vendicatore. Quelli che seguono quella letteratura si dicono rinati a Cristo. Di che Cristo parla, quella gente, se lo dicono capace di “far scoppiare le vene”, e con quelle, non so quale ulteriore frattaglia perché mi sono rifiutato di proseguire la lettura di quella roba! Un suo corrispondente dice che Cristo è “Vero Uomo e vero Dio”.  Concordo sul “Vero Uomo”, (qualsiasi cosa intenda quello scrivente), anche perché non lo sento certamente falso, quell’Uomo, ma,  cosa intende dire, con “Vero Dio”, dal momento che, essendo l’Unico, non cìé ne sono altri? Certamente Cristo è vero Figlio, ma non può essere vero Dio, così come il Figlio non può essere vero Padre. Questo non esclude che un figlio possa diventare un vero padre, e, quindi, un vero Dio. Questo ammette, però, che la vita dell’Unico subisca una sorta di proseguo generazionale. Il che è inverosimile, o vero, solamente in presenza di un teologico sproposito. Al di là di quello che ha affermato, (o, per silenzio o per deresponsabilizzazione non smentito), il Cristo di duemila anni fa, era, socialmente parlando, un signor nessuno con qualche seguito di simpatizzanti. Che paura poteva mai fare al potere dell’epoca, un Cristo seminatore, non di rivoluzioni, ma di grani di senapa? Secondo me, nessuna. Al più, poteva scocciare qualche equilibrio, ma, non lo credo al punto da subire la reazione che ha subito.  Nel considerare la situazione in cui agi ed in ultima si trovò, Cristo ebbe a dire (almeno per quanto ci raccontano) “perdona loro che non sanno quello che fanno.”  Il che significa che vi è delitto solamente quando lo si persegue in piena coscienza. All’epoca, erano coscienti dell’uomo, non del Cristo. All’epoca, pertanto, uccisero un uomo, non (strumentalizzando quella morte) il Figlio di Dio. Bene ha fatto il regista a limitarsi al solo aspetto umano di quell’uccisione. Molti hanno pianto alla vista del sangue che copriva l’attore che rappresentava il Cristo. Bene ha fatto il regista ha copriroo di sangue, se ciò ci fa sentire coperti di sangue, al punto da non sopportare di coprirlo ancora dove ancora l’uccidiamo.

Marzo 2007 Tagliata, mirata e corretta nel Marzo 2020