La speranza è una “voce” dello spirito

La preghiera è anelito ad..”A”. Anche la speranza è anelito, ad…”A”. Possiamo dire, quindi, che la preghiera e la speranza sono voci sorelle, nonostante sia diversa la matrice di vita: l’una religiosa, l’altra atea. Il PabloZ, commenta: voci sorelle, e l’armonia richiede soprani e bassi… i soprani: chi prega, perché vanno più in alto, i bassi: chi spera, vicini alla terra. Il PabloZ ne riderà, ma ho trovato la sua visione, angelica! Tuttavia, mi girava per la testa come una domanda inespressa. Mi sono risposto così: dove sta scritto, che una voce atea, non può avere speranza soprana?