“Quis custodiet ipsos custodes”

Chi custodisce i custodi?

A domanda rispondo: semplice! I custodi custodiscono sé stessi! A chi importa dei custodi, se non custodiscono altro da sé stessi, mi obietta Silvia? A Silvia rispondo: i custodi che custodiscono sé stessi, custodiscono il potere che li fa custodi! Quindi, non è vero che custodiscono “altro che sé stessi”, se per “altro da sé stessi” intendi la mera identità di custodi. A chi importa dei custodi? A quelli che non hanno consegnato loro le chiavi della loro vita, importa meno che un fico! Ma, a quelli che hanno consegnato loro le chiavi della loro vita, importa e come! Importa, non tanto per controllare l’uso di quella chiave, (magari!), ma perché dando la chiave della loro vita, si sentono parte del potere dei custodi del potere sulla vita; e qui si cela il dramma.