Niente mance!

biblioscuro

Capodanno 2008. Non avevo palle per farmi da mangiare, così, sono andato in una pizzeria di s. Zeno. Titolari a parte, non c’era nessuno! I perché li ho sospettati subito: confermati poi. Ordino una bruschetta. Vagamente abbrustolito nella tostiera, mi portano un pane spacciato per toscano. Chiedo qualche acciuga. Su un piatto da secondo me ne arrivano quattro in pieno rigor mortis. Non pago di tanto lutto ordino Baccalà alla Vicentina. Mi portano, un indistinto avanzo di salsa agliata. Il baccalà stava sotto: rassegnato. Lascio il tavolo. Pago la truffa. Esco senza salutare: agli indegni non do’ mance.