Capiamo uno scritto

atestpost

Capiamo uno scritto per il concetti che esprime, e non di meno, per le emozioni che comunica. Succede, però, che non sempre vi sia corrispondenza di emozioni fra Persona e Persona. A causa dell’assenza del comune sentire per il comune sapere si rischia, pertanto, di capire a metà, cioè, o secondo Natura ma non secondo Cultura (la Natura è luogo del sentire) oppure, secondo Cultura (luogo del sapere) ma non secondo Natura. Questo  comporta travisamenti, o nella comprensione di uno scritto, o nei rapporti fra Persona e Persona. I travisamenti sono portatori di multiformi “ombre”. Nulla impedisce di chiarirle.

asepara
Girando per il Blog capiterà di trovare degli scritti, lunghi come l’anno della fame. Li lascio perché testimoniano un viaggio attuato fra ignoranze, non poche confusioni, e perché, nonostante i decenni trascorsi, non so ancora tener divisi i significati di “taglio” da quelli di “amputazione”.

atestpost