L’Ultimo dei Giusti

atestpost

asepara

Che dire ad un amico sposato con figli (faccenda di parecchi anni fa) e con su di me una presa erotica finita nel momento stesso che è nata? Ben poco, temo. Così, ospite suo e della moglie, non sapendo più che dire di nuovo ad entrambi, lessi la Bibbia. Gliela declamai, a dire il vero, perché mi prese quell’idea! L’amico, per quanto interessato mi guardava con un che di sornione. Colsi anche lo sguardo della moglie ma non lo feci più. Se uno sguardo vi facesse capire, molto semplicemente, molto serenamente, che sei fuori di testa, continuereste a guardarlo? Penso proprio di no. Tanto più, se anche a voi, sotto sotto risulta che non tutto quadra! Fatto sta, che la Bibbia ed io riempimmo quella casa di suoni se proprio non di altro. Comunque sia andata, il mio intento non era religioso: più che altro fu teatrale. D’altra parte, se Pirandello li avesse interessati di più, me l’avrebbero detto, penso. Non ricordo se all’epoca avessi già letto L’Ultimo dei Giusti. E’ di Schwarz Bart, edizioni “I Garzanti”. Ammesso come successo, certamente l’avevo letto quando stavo ancora nell’età in cui si sa leggere e forse capire quanto si legge ma non sentire pienamente quanto si legge. Se l’avessi sentito pienamente, al posto della Bibbia avrei letto questo ai miei amici:

“… ma, i Giusti, insistè Erni. Quell’insistenza commosse il vecchio, che sospirò: e lo stesso, disse alla fine. Si riferisce al sole che sorge, tramonta, e che non gli si chiede quello che fa. I Giusti sorgono, i Giusti tramontano, ed è bene. Ma s’accorse che le pupille del ragazzino rimanevano fisse sulle sue, e allora, non senza inquietudine, andò avanti: Erni, piccolo rabbino mio, che mi stai chiedendo? Io non so molto, e quello che so è nulla perché la saggezza è restata lontana da me. Ascolta, se tu sei un Giusto, verrà il giorno in cui da solo ti metterai a “far luce”: capisci? Il bimbo stupì: e fino a quel momento? Mardocheo frenò un sorriso. Fino a quel momento, disse, fa il bravo.”

A me pare chiaro. A te no, Israele?

atestpost

Gennaio 2009