Filo guida

abarraversosx

“Il filo guida non sempre si trova, a volte serve un ‘introspezione profonda perciò ci sentiamo abbandonati al destino: pensiamo di non farcela…”

Quando pensiamo di non farcela, perché, anziché sentirsi abbandonati al destino, non ci domandiamo, se non stiamo, appunto, “scavando” troppo, nella profondità di noi stessi e quindi nel nostro destino? Un esempio per semplificare: se mi pianti un badile troppo profondamente nel terreno, rischi, non solo di non alzare quello che volevi alzare, ma anche di non saper più come togliere il badile piantato. Ecco! L’introspezione profonda” che dici necessaria per trovare il nostro Filo guida, Nadia, è come usare il badile, col modo in esempio! E’ chiaro che ti senti “abbandonata”, ma, dalla tua vita, o solamente dalla dimostrazione di una non idonea, e contestuale capacità di scavo? Mi ci sono voluti 62 anni di abbandono per capire che la vita è di una sconvolgente semplicità! A te ed a Nat84, auguro di metterci molto meno tempo! Naturalmente, se non pianterete il badile troppo in profondità!

abarraversosx

Giugno 2006

asepara