L’Immagine della vita

L’Immagine della vita al principio (e dello stesso Principio) è composta da tre stati di vita. Perché principi al principio, sono primi, sovrani, assoluti. Ciò che è Assoluto non può avere che un’unica parte. Il Principio di ogni principio a sé somigliante, quindi, di TRE non può non essere l’UNO.


neotriangolo

Non essendo prima, sovrana e quindi, neanche assoluta, l’immagine della vita derivata dal Principio, ha sì gli stessi stati del Principio ma non la condizione assolutamente unitaria. Lo stato dell’Immagine a somiglianza dell’Immagine, quindi, non può essere che trinitaria. Unitaria lo diventa in ragione di quanto i suoi stati assomigliano all’Immagine. Per quanto somigliante, non potrà mai raggiungere l’unità perché la vita al principio, e per principio, ammette un solo Principio. Gli stati della vita sia nell’Immagine che nella Somiglianza non sono più di tre, perché, la corrispondenza di stati fra la sua forza (il suo Spirito) e la sua Cultura (la sua Conoscenza) sono contenuti che stanno e derivano dal contenitore che gli è il Corpo che, in ragione dello stato dei contenuti derivati dalla corrispondenza di vita fra vita e vita, origina altri corpi che originano altra vita. Dove vi è corrispondenza di stati fra stati vi è l’amore indicato dallo stato della comunione fra stati.  Dove vi è addizione di stati e fra stati vi è tentazione potere. Ogni genere di potere emerge dalla divisione che pone fra vita e vita e/o nei suoi stati.

VERSO LA VITA E ALTRE STORIE