Filia

Dalla Treccani: filìa [dal gr. ϕιλία «amore, amicizia», frequente in composti]. – Secondo elemento compositivo di vocaboli derivati dal greco o formati modernamente, in cui indica «amicizia, simpatia, favore», o anche «tendenza, affinità» e sim. Come lo è la vita, (stato degli infiniti stati che si originano della relazione di corrispondenza fra tutti e in […]

Read More Filia

Mauro mi scrive

Mauro mi scrive: sulla sessualità, premetto che la considero prevalentemente interpersonale, e quindi, fare sesso con un’altra persona significa sempre affidare a lei tutte le informazioni più intime sulla propria sessualità. Vitaliano – Distinguerei, Mauro, tra fare sesso e fare l’amore. Nel fare sesso, è vero che si affida all’altra/o le informazioni più intime della […]

Read More Mauro mi scrive

La norma

Si possono dire normali gli aderenti a regole fissate da una società e/o da una religione. La definizione, però, riguarda la nostra identità sociale: è normale, cioè, il Cittadino che segue le regole imposte dalla convivenza sociale. Per la Religione, invece, sono normali i credenti che seguono le regole del dato credo. Visti da vicino […]

Read More La norma

Si parla di te

Caro Francesco: non sono in grado di sapere (e forse neanche capire) quanto siano attendibili le opinioni che un giornalista del Fatto Quotidiano rileva sul tuo operato, tuttavia, alle ipotesi dette non ho potuto non aggiungere la mia. I denti si tolgono dall’alveo smuovendoli per più posizioni. In vista dello scopo potrebbero sembrare contraddittorie e […]

Read More Si parla di te

Treni

Due ragazzi si suicidano aspettando il treno in mezzo ai binari. C’è un che di sirena nei binari ferroviari. Incantano per le storie che ci sono da dove giungono. Incantano per quelle che ci saranno per dove vanno. Forse non c’è nessun incanto nella storia di chi li ascolta. Raccontano piano, i binari. Per ascoltarli […]

Read More Treni

E l’amoris? E la laetizia?

Caro Francesco: l’arcivescovo di Santa Fe, monsignor John Charles Wester ha spiegato che sul tema dell’ordinazione dei preti sposati non hai sentito che lo Spirito Santo fosse all’opera in questo momento. Ho iniziato questa lettera solo dopo aver finito di ridere! C’é voluto il suo tempo! Ti pregherei di spiegare all’arcivescovo che in presenza dei […]

Read More E l’amoris? E la laetizia?

Anche avvocato da cause perse

La colpa, signor Direttore, è proporzionale allo stato di coscienza. In quanto presidente ed in quanto proprietario di Discoteca, vedo (e mi vedo) nolentemente “colpevole” di ospitare una gioventù, a sua volta “colpevole” di una vitalità generalmente in eccesso, a vuoi a causa di una esasperata ricerca di un più ampio completamento amicale – sentimentale, […]

Read More Anche avvocato da cause perse

Socrate e l’amore

L’amore nasce dalla Povertà, dice Socrate. Non sarei tanto d’accordo. In quanto carattere di vita, che amore è, infatti, quello che nasce fra due poveri amanti, se non un amore di povero carattere? Fra due poveri amanti, più che di amore, parlerei di un sentimentale mutuo soccorso. [Non fra amanti poveri, ovviamente, che può essere […]

Read More Socrate e l’amore

I sogni in politica

Pur non essendo leghista in senso partitico e neanche politico (al più lo sono in senso spirituale se non altro perché credo nell’alleanza fra vita e vita) ciò non mi impedisce di vedere che la “Padania” potrà anche non diventare uno stato di diritto, ma da oggi, comunque è uno stato di fatto. I suoi […]

Read More I sogni in politica

Frati e fraternità

Caro Padre: fra gli ospiti della mensa di S. Bernardino vi è un mio amico nord africano. Con lui, altri. Vuoi della qualità del cibo, del comportamento dei suoi addetti, (volontari o comunque preposti) non ha nulla da rilevare: anzi! A lasciarlo perplesso, caso mai, è il comportamento di un suo confratello: lo dice moldavo. […]

Read More Frati e fraternità

A pensar male si indovina?

Il giornale l’Arena l’ha pubblicata parecchio tempo dopo e, fatalità, il giorno prima della pulizia del percorso. Come a far dubitare su l’attendibilità della mia protesta? “Pensar male è sbagliato però ci si azzecca!” Tempo permettendo percorro tutti i giorni le Rigaste di S. Zeno. Non si dispiaccia Firenze ma nel nostro Lungadige ci trovo […]

Read More A pensar male si indovina?

Infiniti lutti

“Vedo che dell’animale non frega niente a nessuno” Considerazione dolente ma eccessiva, direi. Il fatto è che siamo ingabbiati in un sistema complessivo, e che nell’agire in qualche parte dobbiamo tenerne conto delle altre. Ora, per quanto mi riguarda non ha idea di quanto mi faccia incazzare l’ape che si ostina a voler uscire dalla […]

Read More Infiniti lutti

Tanto va la gatta al lardo

Nonostante si dicano contro l’omosessualità e la gayezza, più di un omofobico castigamatti è stato trovato con le zampe nel lardo dei problemi da negata sessualità. Succede anche nelle tossicodipendenze. Comunque espressa, i sofferenti da negazione, infatti, tendono a curare la propria devianza osteggiando i devianti. Chi usa questa “terapia di recupero” è destinato ad […]

Read More Tanto va la gatta al lardo

Schiva la mendicante

Ci sono poveri che nel “lavoro” sono veramente dei grandi attori. Tanto che, almeno secondo me, i soldi che ottengono sono meritatissimi! Giusto per fare un esempio: qui a Verona, ho visto all’opera un’artista con una schiena che più piegata di così, proprio non ho mai visto. Era così piegata che senza bastone sarebbe caduta […]

Read More Schiva la mendicante

Le sviste di Francesco

I giornalisti sanno bene che ogni notizia smentita è una notizia confermata, così, da oggi i bio_avversi di ogni genere potranno dire a un diverso che è uno scartato perché l’ha detto il Papa. Escludo in assoluto che Francesco sia stato dettato da una qualsiasi malafede. Mi domando, piuttosto: nessun giornalista della sala stampa del […]

Read More Le sviste di Francesco

Quanto sa di sale…

Quasi tutti gli anziani hanno due grossi problemi: diabete, e arteriosclerosi. Nei loro menu, pertanto, dovrebbe essere escluso (o quanto meno, fortemente ridotto tutto quello che tenderebbe a peggiorarli, quindi, niente zucchero nel pomodoro, ad esempio. Per togliere il gusto asprigno al pomodoro basta cuocerlo assieme a della cipolla e a chiodi di garofano. Per […]

Read More Quanto sa di sale…

Gli stati della droga: leggera, pesante, pantano.

Dalla scelta proibizionista si è formata la figura Tossico_delinquente. Con la scelta antiproibizionista si protrarrebbe la sola figura Tossicodipendente. Quale delle due è più “facile” recuperare? Se la seconda, perché lo Stato, si rende e rende la vita più difficile? In conseguenza di una scelta antiproibizionista è chiaro che al mondo asociale mancheranno clienti, ma […]

Read More Gli stati della droga: leggera, pesante, pantano.

s.Pietro: Barca e Banca?

Onde pagare i danni procurati alle vittime dei sacerdoti pedofili, la chiesa americana vende le sue proprietà. Trovo quel sistema per trovar capitali sia perlomeno, molto opinabile! Americana o no che sia, ci sono proprietà che la chiesa riceve per scopi di varia beneficenza, ed indubbiamente, proprietà che ha comperato. Ma, con quali soldi, le […]

Read More s.Pietro: Barca e Banca?

Armi e domande

Visto che lo Stato ha cercato di fermare la droga fermando i tossicodipendenti, perché non ferma chi fabbrica le armi visto che non può fermare chi le vende? Perché, avendo fallito con la droga, potrebbe fallire anche con le armi, o perché comunque ci guadagna, e direttamente o indirettamente, ci guadagniamo anche noi? Ipotesi fosse, […]

Read More Armi e domande

Rapina a Rete armata?

Vedo accumularsi la polvere sui mobili con estrema indifferenza ma non ne sopporto un granello nei programmi del Pc. Ogni tanto, allora, (pari – pari a isterica casalinga) Canc! Canc! Canc! Per questa pur lodevole sollecitudine verso il Pc, per anni sono stato reddito fisso per più di un tecnico. Da qualche tempo, però, sarà […]

Read More Rapina a Rete armata?

Metempsicosi – a Luciano D. F.

La prima stesura è del 1995. L’ho quasi completamente rifatta nel 2020. Inorridito anche dalla seconda stesura, l’ho rifatta nel Marzo 2021. Questo scritto è stato il primo documentato con un certo ordine. Temo non sempre riuscito come non sempre alle ciambelle riesce il buco. Lo considero la base di successivi frazionamenti; più che necessari […]

Read More Metempsicosi – a Luciano D. F.

Il Serpente Destino

Prima di commentarti ho dato un’occhiata ad un Dizionario dei Simboli della Bur: un olimpo d’informazioni. Alla voce “Serpente”, c’è scritto un casino di roba. Sintetizzo l’opinione dei Pigmei del Camerun. Questi, rappresentano il serpente con una linea sul suolo: è un’astrazione, “ma è un’astrazione incarnata”. In quanto linea, “non ha principio e ne fine, […]

Read More Il Serpente Destino

Rapina a mente armata

Non mi occorreva niente ma devo pur trovare un motivo per muovermi, così sono uscito di casa per fare un po’ di spesa. Passo davanti un’edicola. Sulla porta, appesa una locandina del giornale di Verona. Leggo: anziano pestato per 40 euro! Direi evidente, che la diversa importanza di una somma rapinata diventa diverso giudizio. Non […]

Read More Rapina a mente armata

Siamo ancora alle perline?!

Possibile che non si veda il disagio dei fotografati al ballo pseudo hawaiano? E questa grigliata di pescetti è il pasto di tutta la tribù, o solo una campionatura per fotografo? Leggo che c’è un resort da milioni di dollari in quella zona. Il che vuol dire che gli abbiamo rovinato l’ambiente. Il che vuol […]

Read More Siamo ancora alle perline?!

Speranza di lavoro per l’immigrato?

Dal mio “osservatorio” pressoché zero! Al Centro Vincenziano dove opero si rivolgono immigrati di bassa professionalità: generici di cucina; improvvisati anche se volenterosi badanti; manovalanza edile; domestiche che trovano nel loro matrimonio l’unica referenza di lavoro; giardinieri di nome ma non di fatto; operai per l’agricoltura con mera capacità di braccia, e via – via […]

Read More Speranza di lavoro per l’immigrato?

Povere cose

Povere cose quando la vita da droga e la droga non da vita. La droga è morte ma il suo principio è vita: la sua in un’altra. Mercante di vita è colui che tratta ciò che vende: la vita. Qualsiasi personalità che cede i propri valori di vita, rende cosa la vita. Tra tutti i […]

Read More Povere cose

Saremo tutti islamici?

Secondo statistiche l’Islam diventerà la religione più seguita del mondo. Alla statistica risulta che se tu mangi due polli e io neanche uno, ne abbiamo mangiato uno a testa. Giusto per dire che sono da prendere con le molle, tuttavia, segnano delle possibilità. Possibilità che si può anche verificare se non altro perché le nascite […]

Read More Saremo tutti islamici?

Marchietto con diavolerie?

A me capita sempre una sola diavoleria: capisco solo dopo quello che ho scritto e/o fatto prima. Non per questo sto come corpo morto sta. Per aver conoscenza, infatti, basta solo che mi chieda perché e i perché arrivano. Rispetto al triangolo che adopero per dare forma trinitario unitaria ai miei argomenti, questo è rovescio. […]

Read More Marchietto con diavolerie?

Regione, Datori, Decreti.

In oggetto: contro il delinquenziale favoreggiamento dell’immigrazione da parte di datori di lavoro italiani e/o stranieri e personale considerazione sui Decreti flussi. Nella mia associativa e personale esperienza ho ricevuto richieste di aiuto da non pochi immigrati, che sedotti da immagini di ricchezza e possibilità lavorativa sono giunti a pagare somme da capogiro pur di […]

Read More Regione, Datori, Decreti.

Vescovo e pedofilia

Vogliamo che emerga la verità a tutti i costi, auspica il vescovo di Verona. Non potrei non essere più d’accordo, tuttavia, nell’intervista che ha dato al suo Giornale, subito dopo leggo: niente processo mediatico! Che significa?! Preso alla lettera, un processo non mediatico implica che non vi possa essere pubblicazione di notizia, e poi, processo […]

Read More Vescovo e pedofilia

Tutto è droga se fissa l’arbitrio

Il fine chimico di ogni droga è la fissazione dell’arbitrio. Si può dire, pertanto, che ogni genere di sostanza (non per ultimo, un dato pensiero) è droga tanto quanto fissa il giudizio di chi l’assume (se chimica) e/o di chi la vive se ideologica. Nella mia esperienza presso le tossicodipendenze ho conosciuto non poche personalità […]

Read More Tutto è droga se fissa l’arbitrio

Forza e Ragione

La forza della ragione contro la ragione della forza. Ci sono culture (soggettive e/o socialmente convenute) che in prevalenza non sentono la forza della ragione, bensì la ragione della forza. Solo se contenute da una forza quelle culture accettano, apprendono e vivono la forza della ragione. Ragionano così anche i bambini. Per questo, non da […]

Read More Forza e Ragione

Tradimento che?

Nella scissione che diciamo tradimento viene ferita la vanità, il possesso, o l’unione di un’alleanza? Tutte e tre in alcuni casi, o uno o l’altro caso in altri. Certo è, che non solo “la donna e mobile” ma anche la vita. Quello che separa in certi casi, quindi, unisce e/o rinsalda in altri. Vi è […]

Read More Tradimento che?

Sotto il razzismo, altro.

In una foto che avete pubblicato si vedono due donne africane mentre stanno ridendo fra di loro. E’ avvenuto durante un corteo dove si protesta per un delitto del quale si accusano i Carabinieri. L’improprio comportamento m’ha fatto riflettere. Se ad essere ucciso fosse stato un bianco (ammesso ma non concesso che ci avessero informato […]

Read More Sotto il razzismo, altro.

Neoanagni

L’idea esposta intende essere uno schiaffo. “chiesa cattolica”, “cattolicesimo romano” e “gerarchia ecclesiastica” in minuscolo sono voluti. “Ammalati di separazione” sono gli ipocriti e gli schizofrenici. non gli Omosessuali. L’ipocrisia implica la scissione dal sé: notoria e gravissima causa di danno per la personalità tutta se esistenzialmente perseguita per motivi di potere  religioso e sociali. […]

Read More Neoanagni

Le stanghe di Lucignolo

Le faccio pervenire una nuova stesura di questa lettera perché nella precedente non sono stato chiaro neanche a me. Vuoi per scienza vuoi per indiretta esperienza, ma il dottor S. sa bene cos’è “droga”. Il giovane invece, più che altro ne sa il piacere che da. Nel frattempo, è incompleta coscienza, come incompleta coscienza è […]

Read More Le stanghe di Lucignolo

Rosso è il colore dello Spirito

Dopo centinaia di immagini con durata dallo stesso destino (da Natale a s. Stefano e in moltissimi casi anche meno) ieri, come sempre mai sapendo prima cosa devo fare (a parte doverlo) sono giunto a realizzare l’immagine che ho posto in testata. Sento che durerà! (Non è durata!) Diversamente da tutte le altre, infatti possiede […]

Read More Rosso è il colore dello Spirito

L’Annunciata del Messina

Su l’Annunciata di Antonello da Messina, la giornalista Chiara Gatti de “la Repubblica”, scrive: ” … la figura dell’angelo è tuttavia evocata dal gesto della Vergine, che (colta di sorpresa durante la lettura del suo libro di preghiere) con una mano si chiude il velo, mentre con l’altra sembra stabilire un contatto.” La signora Gatti, […]

Read More L’Annunciata del Messina

Di dire il suo Verbo

Caro Francesco: o permetti alla Parola di dire il suo Verbo, oppure morto un papa l’altro ti seguirà. Intanto che ci pensi senti un po’ questa. Per Spirito, intendo sia la forza della vita sino dal principio che la forza della vita dello stesso Principio. Lo Spirito del Principio non è tanto né poco: lo […]

Read More Di dire il suo Verbo

Dio è un sommo sasso?

Nello scritto “Dio esiste nel pianto di un bambino”, sostengo che è Motore. Come Motore, l’hanno detto “Immobile”. L’unica vita immobile che conosco è quella dei sassi. Dio, è un sommo sasso? Se non lo è, allora, non può essere che mobile! Come sia mobile è al di fuori della mia conoscenza, come, credo, aldifuori […]

Read More Dio è un sommo sasso?

Premesso e per amor di tesi concesso

Premesso e per amor di tesi concesso che l’unica parola di Dio è vita, tutto quello che si dice su Dio e sulla sua parola è detto dell’uomo. Punto! Le religioni rivelate da Spiriti hanno inattendibile fondamento, come inattendibile fondamento possiede ogni sovrumana manifestazione. E’ di inattendibile fondamento ogni sovrumana manifestazione, perché il male sa […]

Read More Premesso e per amor di tesi concesso

“Così in Alto, così in Basso”

L’affermazione originale dice l’opposto. Non unica spiegazione, forse perché l’autore era più interessato a dire l’Alto anziché il Basso. Io, invece, che ero interessato a ritrovarmi, sono partito da me, cioè, dal Basso. Visti i principi della vita in Basso, (quelli, appunto, della Somiglianza che sono e siamo) e dato il rapporto di uguaglianza che […]

Read More “Così in Alto, così in Basso”

Se della tua parrocchia

Se fossi prete della tua parrocchia, Francesco, all’insediamento razzolerei così: tutti siamo qui per capire quanta Immagine della Vita (il Tutto dal principio) vi è nella vita del nostro essere di Somiglianza: il tutto dal nostro principio. Tutti, quindi, possiamo dirci vie della verità che si rifletteranno nella Verità. Forse sinora non ci avete badato, […]

Read More Se della tua parrocchia