Ho iniziato questi scritti

Ho iniziato i miei scritti nella Primavera del 1991. Ero sulle 800 pagine quando le ho contate anni fa. Saranno almeno un centinaio di più, adesso. Giusto per fare un CD le ho convertite in HTML Di media, ogni conversione necessita di 7/8 operazioni, se tutto va bene. Naturalmente, non tutto va bene perché, sbagliare […]

Read More Ho iniziato questi scritti

Ho bevuto solo un paio di 45!

Musica decente, questa sera al Romeo: house ma buona! Sono arrivato presto. Da casa, in bici ci impiego poco! Bevo qualcosa. Già al primo, mi sento quasi deragliato! L’alcool è un antidepressivo ed io non sono un depresso. Forse, è per questo che lo reggo poco! Un po’ alla volta entrano le Immagini. Sono poche. […]

Read More Ho bevuto solo un paio di 45!

Senza conoscenza

Senza averne conoscenza (figuriamoci coscienza) ho iniziato questo viaggio la notte di Capodanno del 1985 con una storia privata. Nel proseguo delle faccende si è rivelata di fondamentale importanza. Terminato quella storia nel Febbraio del 1991, nella primavera dell’anno sono andato avanti con questa, pensandola e vivendola “a palpeto”, come si dice in veneto quando […]

Read More Senza conoscenza

“per Damasco” come?

“per Damasco” è il prodotto di un’emozione che per anni m’ha portato quasi mai dove sapevo. Al momento di dargli parola, infatti, mi agiva con una potenza raramente dominabile: lo diventava quando si attenuava. Ad attenuazione avvenuta mi capitò di non riconoscere più quello che avevo scritto; non in tutti i casi, per fortuna, ma […]

Read More “per Damasco” come?

Famiglia

Cesira: mia madre. Era sul balcone di casa: camera da letto sopra, cucina sotto. Pavimento di mattoni sopra: ballava tutto quando ci camminavo. In cucina imperava un sempiterno odor di polvere: forse perché il pavimento era di tavole non trattate. Diviso da una parete di faesite, nella cucina c’era anche il cesso: un bidone di […]

Read More Famiglia

Nan – In

Nan – In riceve la visita di un professore universitario che vuole interrogarlo sullo Zen. Per prima cosa serve il te. Colma la tazza del suo ospite e poi continua a versare fino a che il professore vedendo traboccare il te non riesce più a trattenersi ed esclama: basta! Non c’entra più! Nan – in, […]

Read More Nan – In

Il segno culturale

L’Immagine del segno culturale è composta da tre simboli: un cerchio, tre orbite, una croce. Il cerchio è formato da infiniti punti. Poiché si principia da ogni suo punto, è simbolo di principio infinito. Poiché in un cerchio tutto sta e il cerchio tutto contiene, è simbolo di universalità. Le orbite rappresentano il trinitario stato […]

Read More Il segno culturale

Provincialismi

Come le sarà noto, la perla si produce a causa della scoria che è penetrata nella valva dell’ostrica. Analoga elaborazione medica succede nelle personalità d’arte. Anche in quella è penetrata una scoria; ed anche quelle, come le ostriche, si curano dalla scoria elaborando il materiale che li fa perle, cioè, artisti. Non si chieda all’artista […]

Read More Provincialismi

Ipocrisia

Anche dell’educazione si può dire che è una recita quando non è effettiva corrispondenza di civiltà e di sentimenti. Tuttavia, è quell’ammortizzatore, senza il quale vi sarebbero in molti casi dei rigidi urti: caratteriali, psicologici, culturali. Metteteci pure, quello che credete vero. Per questo fine, la vedo come una falsità positiva. Non è il massimo […]

Read More Ipocrisia

Edipo a babbo appena ferito

In un post di sei anni fa che stavo rileggendo avevo scritto che funzione di nutritore a parte, il padre, in quanto maestro di cultura per il figlio è morto. L’ha sostituito l’ambito di azione del figlio; ambito scolastico e/o di relazione. Per associazione di pensiero, da padre morto sono risalito a Laio e da […]

Read More Edipo a babbo appena ferito

Le basi del giudizio

Sono profondamente convinto che ognuno di noi, è via della verità della propria vita. Per questo senso, ognuno di noi, godrà dei frutti della luce nella propria conoscenza, e penerà, tanto quanto gli è assente quella luce. Individualmente parlando, nessuno, potrà godere dei frutti di un altro, e nessuno sarà chiamato a portare le pene […]

Read More Le basi del giudizio

Calanti i valori?

Mah! E’ vero quello che dice Angela, ma non sono vere le cause della perdita. Secondo me, la perdita non è derivata dal calo dei valori (in quanto principi non possono modificarsi) bensì, dal calo dei timori verso i maestri dei valori: società e/o delegati che sia. Non per ultimo, il calo del timore dell’opinione […]

Read More Calanti i valori?

Omovecchiaia

Siamo spiritualmente deboli in due momenti della vita Gay: nella giovinezza e nella vecchiaia. Tanto o poco, non manca l’aiuto nella giovinezza. Quale aiuto, invece, nella vecchiaia? Direi nessuno. O meglio, c’è, ma, secondo standard culturali, marginalmente corrispondenti alla vita dell’omosessuale anziano. Precisando meglio, sono corrispondenti, quegli standard culturali, solo per le esigenze inerenti la […]

Read More Omovecchiaia

Amanti

Si parla di amanti. Devono essere uomini, e passi! Devono essere maschi, e passi! Devono essere diversi dal gay, ma nella pratica sessuale eguale al gay. Questo non passa da nessuna parte! L’amante etero generalmente sognato dal gay è puro delirio. Certamente vi è l’etero che usa o si fa usare dal gay ma non […]

Read More Amanti

Quale Pedagogia?

Non so se nella mente o nel gozzo, ma per la vita mi gira una questione: quale pedagogia adottare nel periodo prevalentemente naturale del bambino? A favore di un miglior agire in questo momento dell’età, non ricordo d’aver letto niente, e neanche sono preparato. Oso sostenere le mie opinioni qui ed ora, solo perché, pur […]

Read More Quale Pedagogia?

Idea che non condivido

La mia idea di Dio non alberga in nessuna delle parole usate da questo papa (“Dio non si rivela più, sembra nascondersi nel suo cielo quasi disgustato dalle azioni dell’umanità”) ma certamente hanno offeso la mia idea di Dio. La mia idea di Dio si regge su due basilari concetti: l’idea cristiana del Padre, e […]

Read More Idea che non condivido

Chi costudisce i custodi?

A domanda rispondo: semplice! I custodi custodiscono sé stessi! A chi importa dei custodi se non custodiscono altro da sé stessi, mi obietta Silvia? A Silvia rispondo: i custodi che custodiscono sé stessi custodiscono il potere che li fa custodi! Quindi, non è vero che custodiscono “altro che sé stessi” se per “altro da sé […]

Read More Chi costudisce i custodi?

La Donna spaventa l’Uomo?

La Donna che si fa prevalentemente determinante “spaventa” l’Uomo. Perché lo spaventa? A mio avviso, perché trovandosi di fronte un eguale carattere psicologico non può non sentire forma di Uomo in forma di Donna. L’uomo che sente di fronte a sé una figura di analogo principio si trova di fronte a ciò che gli somiglia […]

Read More La Donna spaventa l’Uomo?

Come per tutte le immagini

Senza sapere cosa stavo facendo ho ottenuto la sopprastante immagine elaborando un carattere Word Art: per la precisione un punto seguito da altri punti. Era lineare quando ho visto il risultato. Non era male ma non mi convinceva del tutto così, l’ho modificata come si vede. Scelgo un’immagine e non un altra ascoltando l’emozione che […]

Read More Come per tutte le immagini

Particolare e universale

Un sasso e un monte hanno analoga verità nell’essere ambedue calcare. Alla stregua, nella ricerca di verità fra il nostro stato della vita (la particolare) e lo stato della Vita (l’universale) ho trovato il comune “calcare” nello Spirito: forza della vitalità naturale e potenza della vita culturale, sia in Basso (nel nostro stato di vita) […]

Read More Particolare e universale

La spada della verità

La spada della verità che simbolizziamo nella forma occidentale non è curva ed ha due tagli. Non è curva perché la Verità procede rettamente; è curva la spada islamica, invece, perché ricordare (dati i fatti, pare inutilmente) che anche una forza impugnata a favore può rivoltarsi contro l’impugnatore del caso. Ha due tagli (la spada […]

Read More La spada della verità

Il minore Rom

Il minore Rom e la prostituzione maschile. Il giornale non pubblica la foto di quell’uomo, ma, potrebbe essere questa: anagraficamente parlando è maggiore. Nel caso in questione è un prete, quindi, direi che anche il suo vissuto culturale è maggiore. Sessualmente parlando, però, si confronta con un minore. Si può dire, quindi, che anche la […]

Read More Il minore Rom

Per – stato – intendo

Per – stato – intendo la condizione naturale, culturale e spirituale della rispettiva identità. Avendo tre stati, la vita è trinitario_unitaria. E’ assoluta unità fra i suoi stati solo al principio di ogni principio. Nel nostro principio è unitaria in ragione della misura di ricongiungimento fra i suoi stati. Possedendo gli stessi stati di principio, […]

Read More Per – stato – intendo

Capiamo uno scritto

Capiamo uno scritto per il concetti che esprime, e non di meno, per le emozioni che comunica. Succede, però, che non sempre vi sia corrispondenza di emozioni fra Persona e Persona. A causa dell’assenza del comune sentire per il comune sapere si rischia, pertanto, di capire a metà, cioè, o secondo Natura ma non secondo […]

Read More Capiamo uno scritto

Chi ha conosciuto la vita

Chi ha conosciuto la vita nel suo stare male, in alcun modo può farsi promotore di morte: sia pure di alcune piante. Il fatto che sia pianta, quella vita, non muta l’universalista lezione di civiltà sostenuta da John Donne nella sua celebre poesia. La dove il poeta sostiene: “ogni morte di uomo mi diminuisce perché […]

Read More Chi ha conosciuto la vita

Le profezie viste da vicino

La capacità di profezia è di chi proietta la sua conoscenza ben oltre il suo momento soggettivo e storico. Così, il profeta è come colui che dalla cima di un monte vede avvicinarsi una figura. Se quel profeta è prevalentemente portato ad amare la vita, non interpreterà quella figura come una minaccia. Diversamente, se è […]

Read More Le profezie viste da vicino

I riti della vita

I riti della vita contro i riti della morte. L’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale alla Lotta contro l’Aids (accendere una luce in memoria di una vita che si è spenta) è degnissima, tuttavia, mi permetto di ricordare che se i riti del ricordo sono importanti, i riti della vita che allontana il ricordo (se ricordare è […]

Read More I riti della vita

Parlavamo di amore

Mauro ed io parlavamo delle possibilità dell’amore. Tu, sei intervenuta parlando delle della possibilità dell’amare. Il primo argomento riguarda la ragione. Non mi riferisco al pretendere di aver ragione. Il secondo tocca le viscere! Mi riferisco anche alle mie. Ti è chiaro adesso perché non hai capito? In quanto all’omosessualità, non si sceglie di esserlo. […]

Read More Parlavamo di amore

I contratti dell’amore

Senza condizioni, ho creduto di aver amato una sola persona. Mi ci sono voluti anni, dolori, e, detto fra di noi, non pochi pianti, per capire che non era amore quello che provavo ma un desiderio (a dirla tutta, naturale più che culturale) così intensamente totalizzante da sembrarlo. Se in certi stati di intensità sentimentale […]

Read More I contratti dell’amore

Magistrati e magistero

Scorrendo i commenti su di una recente e dolorosa questione, di una blogger leggo: “io cerco la cattiveria negli altri…” Suppongo, per denunciarla. Non vedo, diversamente, i perché di quella ricerca. Chi cerca un veleno, o lo fa per toglierlo, o lo fa per iniettarlo, ma non vedo nessuno che lo faccia per tenerlo presso […]

Read More Magistrati e magistero

Trans

Le Trans sono donne all’ennesima potenza sostiene il Marazzo. A mio conoscere, sono femminili all’ennesima potenza. Potenza ulteriormente sorretta sino a che scelgono di rinunciare alla genitalità di origine. Attuata quella scelta, perdono quanto le fa (o li fa) Trans +. Sono rassicuranti in quanto bisognosi di essere rassicurati, ma questo vale per ogni genere […]

Read More Trans

Genitori e altri letti

Stavo su una panchina a fumarmi una sigaretta (non dovrei!) quando alla mente mi è tornato il ricordo che le racconto. Lo faccio, vuoi per la sua Cortese attenzione, vuoi per soggetti che sono come anch’io sono stato: figlio di un padre da seconde nozze. Sono passati più di sessantanni ma ricordo ancora la mia […]

Read More Genitori e altri letti

La scienza e l’anima

Mauro mi dice: “Possono esserci delle forme di “energia psichica”, che fino ad oggi non abbiamo scoperto né misurato, che spiegano questi fenomeni?” Credo di averti accennato alle mie possibilità prano. Le ho sempre avute? Ammettiamolo come possibile, tuttavia, a tutto pensavo mentre non sapevo da che parte girarmi per la cura dell’Amato: questo, prima […]

Read More La scienza e l’anima

Politica per me

Politica, per me, è il carattere della sessualità del potere: determinante la Destra, accogliente la Sinistra. Naturalmente (e sempre per me) la vita è stato di infiniti stati di vita determinanti ed accoglienti. Politica, pertanto, non può non essere che un amalgama di volontà che trovano e cercano il fine primo ed ultimo, nell’essere fonte […]

Read More Politica per me

Ascolta Israele

Lungi da me l’idea di dubitare sulla tua elezione, al più, ricordarti che “eletto” è aggettivo che definisce uno stato di vita assoluto e che vi è un solo Assoluto. Noi, invece, nell’Assoluto, siamo stati di infiniti stati, quindi, eletti tanto quanto gli siamo prossimi e non eletti tanto quanto non prossimi. Della vita, sia […]

Read More Ascolta Israele

Istituto dell’abuso?

A domanda risponde il Procuratore Mario Giulio Schinaia. Chiudendo la porta su qualsiasi sviluppo giudiziario sulla vicenda che sta coinvolgendo l’Istituto Sordomuti, dichiara: Impossibile indagare su questi fatti! Perché mai, mi direte? Semplice: perché sono successi più di 25 anni fa. Ma per fortuna, le autorità ecclesiastiche non hanno i tempi di prescrizione come la […]

Read More Istituto dell’abuso?

Accendo il Computer

Dopo aver dato una veloce occhiata ai titoli del giornale guardo le foto: non di meno articoli degli scritti. Ne ho sempre ricevuto uno strano malessere; domanda senza chiara risposta, almeno sino ad oggi. La risposta che mi sono dato oggi, è iniziata con un leggero senso di vomito. Se le foto mica si mangiano, […]

Read More Accendo il Computer

Spiriti e spiritismo

Il Principio interagisce nella Natura della vita originata (il corpo comunque effigiato) dando la sua forza: lo Spirito. Originati dallo Spirito della vita, vi è vita in spirito. Gli spiriti sono vita che è stata su questo piano della vita. In ragione della corrispondenza fra stati in tutti e fra tutti gli stati, ci sono […]

Read More Spiriti e spiritismo

Mogli, buoi, ma paesi tuoi.

Sono al bar. Il caffè è un sabba di carbone e il crafen un gommone. Lo affermo con obiettività: non mi sono alzato male. Ho deciso da tempo di non leggere i giornali, ma su di uno aperto vedo: donna imprenditrice, sgozzata da un senegalese. Non ho letto il resto per cui non saprei dirvi […]

Read More Mogli, buoi, ma paesi tuoi.

Prostituzione

Discorso molto interessante ma estremamente complesso. Sintetizzando, sull’argomento tutto è come appare e nulla è come si vede. Per quanto mi riguarda, pensa che solo recentemente ho capito (nota l’età che mi ritrovo!) che ho sempre desiderato, e al caso amato, i non simili, perché sono stato un abbandonato e perché curando i loro abbandoni […]

Read More Prostituzione

Omofobia: dentro e Fuori.

La metterei così: visto che viviamo in “una valle di lacrime” (tanto da non poterle elencare tutte) come pensare di non averne gli abiti impregnati del loro sale? Certo! Capiamo bene che omofobia di gay verso gay è un errore schifoso, ma intanto ci ha deformato. Non c’è ne accorgiamo in tempo perché quella formante […]

Read More Omofobia: dentro e Fuori.

Cortese Brigliadori

Cortese Brigliadori: non so per quale percorso sia giunta a pensare la vita secondo spirito. In genere, giunge a pensarlo chi ha avuto esperienze di medianità. Fra queste, lo spiritismo, sia nel solo caso culturale, sia nel caso di agito e/o subito. Secondo il mio pensiero, lo Spirito è la forza della vita comunque agita; […]

Read More Cortese Brigliadori

Le due intelligenze di F.

“… a me succede una cosa strana. Quando scrivo si mette in moto una parte di me che io non conosco. A volte succede che questa parte scrive cose che non so spiegare. Ho spesso pensato che un qualcosa di me fosse più sviluppato di me. Ho sempre pensato che la mia intelligenza era più […]

Read More Le due intelligenze di F.

Se al principio

Se al principio non esiste che il Principio ciò significa che è senza nascita? Ragionando secondo Fede tutto è possibile. E’ possibile congiungere la Ragione con la Fede? Nelle parole della vita, no. Nella vita come Parola assoluta, si. Si può dire allora, che al principio, la vita (il suo tutto dal principio) ha originato […]

Read More Se al principio

Arte è la grande Carota

Arte è la grande Carota, il grande Nirvana, il Grande Paradiso. Da Ginepraio è tragedia. Qualche volta commedia. Non sempre divina. Si, tra il vero ed il falso ci sta uno spicchio d’arte. Da un sotto porta ad un sopra. C’è chi l’ha chiamato girone. Non ci sono più febbri che consumano? Non ci sono […]

Read More Arte è la grande Carota

Negli emigranti che ho conosciuto

Negli emigranti che ho conosciuto, (nordafricani, dell’est, e del centro Africa), ho riscontrato un forte egocentrismo. Ho creduto di trovare la storica causa nella fondamentale necessità di essere al centro delle cose, onde poter dirigere e gestire gli eventi a propria indiscutibile sopravvivenza. Nelle personalità egocentriche per la tutela di sé, dover anteporre la ragione […]

Read More Negli emigranti che ho conosciuto

Alla fiera dell’Est

Un giovane dell’est mi stava portando via la bicicletta. Diceva che era sua. Gli chiesi come poteva affermarlo dal momento che la chiave del lucchetto era in tasca mia. Fermò la sua pretesa proprietà quando gli dissi: se la bicicletta è tua chiama i Carabinieri: li aspetto! L’atteggiamento psichico e culturale che descrivo dell’emigrante egocentrico […]

Read More Alla fiera dell’Est

L’uomo sarà donna?

Il Professore A. rileva che nelle scienze dell’Uomo è entrato con forza il termine “femminilizzazione della Società”. La parificazione sociale dei ruoli e dei compiti fra l’uomo e la donna potrebbe comportare (secondo il timore dell’A.) ad una cancellazione biologica delle due figure. Ciò sarebbe una metamorfosi eccessiva, “forse ancora più drammatica di quella cui […]

Read More L’uomo sarà donna?

Pessimismo: amara radice che inciampa il passo alla fede.

Allo scopo di non rendere vana l’ultima fatica, l’Enciclica Evangelium Vitae, accolgo l’invito “di litigare e dibattere” con il Papa che il corrispondente M.P. ha inoltrato ai lettori. Il corrispondente sostiene che “se il titolo dell’Enciclica è pieno di speranza, il contenuto è ispirato ad un pessimismo apocalittico”.  Nell’Enciclica, è segno di pessimismo il fatto […]

Read More Pessimismo: amara radice che inciampa il passo alla fede.