Omofobia: dentro e Fuori.

La metterei così: visto che viviamo in “una valle di lacrime” come pensare di non averne gli abiti impregnati del loro sale? Certo! Capiamo bene che omofobia di gay verso gay è un errore schifoso, ma intanto ci ha deformato. Non c’è ne accorgiamo in tempo perché quella formante deformazione cominciamo ad assorbirla in famiglia (se non prima) e/o in altro ambito: amicale o collettivo, ecc. Si, l’omofobia di gay verso gay è la nostra gobba. Non ci accorgiamo di averla (tanto o poco, tutti) perché non sempre è grossa dal punto da sformare, tuttavia, c’è. Nei casi di fobia generalmente contenibile si chiama antipatia. Rendersi conto che tutti (omo o no) stiamo equivocando sui nomi e sui significati, è già un aggiustare la giacca deformata dalla gobba.