Imperare senza dividere

Sempre di più mi rendo conto che per principio la vita è Omoculturale. Per Omoculturale intendo il pensiero che (indipendentemente dalla forma naturale che attuato attua) cerca nella vita altra quanto, per prossimità, è simile alla sua. Massimamente sintetizzando si può dire che l’Eterocultura pone la forza prima della mente, mentre l’Omocultura, la mente prima della forza. Si può anche aggiungere che l’Eterocultura è perché elabora la vita a sua immagine. L’Omocultura, invece, elabora la sua vita ad immagine della vita. Mi rendo ben conto del pregio di questa tesi: è assoluta. Mi rendo anche ben conto, però, del difetto di questa tesi: è assoluta. La verità è in medio.