La geometria della vita

Non sei la prima persona che mi dice la sua perplessità sulla geometria dei concetti “per Damasco”.

Al proposito, ti ho appena spedito un commento. Nell’opera “per Damasco”, parlo della trinitaria – unità della vita. Avendo sentito la necessità di far capire meglio questi concetti, li ho posti in un triangolo. Tutti i lati di un triangolo sono eguali, perché di valore eguale devono essere le corrispondenze fra gli stati della vita. Gli stati della vita convergono al centro. Il che sta a dire che dalla trinità si passa all’unità. Nel sito, sono parco di parole perché parlo di principi, ma nulla dico su quei principi. Giusto per spiegarmi meglio, dico che il Bene è il principio della Natura. Per Natura intendo il corpo della vita comunque effigiata. Ebbene, se comincio a dirti cos’è il Bene (e chi lo è o non lo è, e come quando perché; ecc,ecc),  in primo non la finisco più, e in secondo, comincio a diventare un cattivo maestro perché ombro la tua vita con la mia. Maestro di verità, invece, se ti dico che il Bene è dove in assoluto non c’è il dolore. Minor bene dove c’è un minor dolore.