Definizione più

Definizione più o definizione meno, non me ne può fregar di meno! Tuttavia, neanch’io credo che Cristo sia Dio in terra, tanto meno che sia figlio di Dio. Dio non ha e non può avere figli e c’è un solo Dio. La chiesa e i credenti non l’avran mica dimnticato, vero? Dio è lo stato assoluto della vita (è il Principio) può essergli Figlio solamente un altro stato assoluto. Lo è l’evangelico Cristo? Come ogni vita generata dal Padre, è assoluta avendo lo stesso stato del Padre: la vita come principio della vita. Non per questo può essere detto Figlio del Padre avendo la vita , per quanto eletta, nello stato di Somiglianza. La vita come atto primo è quella dell’Essere. Di per sé, la vita dell’Essere non ha identità sessuale. L’assume nel suo divenire in ragione degli infiniti stati della volontà di vita dei suoi stati: Natura per ciò che è, Cultura per ciò che sa, spirito per ciò che sente. Ciò che determina una sessualità, quindi, è il prevalere di un dato stato: maschile se determinante, femminile se accogliente. La vita, tuttavia (o, meglio, il vivere) è stato di infiniti stati della relazione di corrispondenza fra volontà determinante e volontà accogliente. Anche la sessualità, quindi, è stato di infiniti stati; stati, sessualmente educati, in primo dalla naturale prevalenza di una data volontà sessuale su l’altro, ed in secondo, dal prevalere del carattere sessuale sociale, (nel senso più ampio del termine) sul personale. L’unica anomalia che vedo nell’omosessualità, pertanto, è che è difficilmente collocabile nella struttura che si socializza col fine di perpetuare sé stessa: o meglio, la vedo negli omosessuali che non contribuiscono a quel fine. Ce ne sono infatti, di quelli che contribuiscono. Ciò che è anomalo alla società, però, non per questo è anomalo per la vita. E’ anomalo alla società, perché questa si pone il fine di formare il Cittadino. Non sarebbe anomalo alla società se questa si ponesse il fine di formare la Persona. Non ci resta che confidare nella Città di Dio. Non quella cartografata dall’uomo, ovviamente, che questa è indubbiamente anticristiana.

Commento e chiusura della lettera