Tutti i giorni

Tutti i giorni compro giornale e sigarette da un negoziante di Destra. Si scherza, si ride, e ci prendiamo anche in giro per le nostre idee. Perché non vado anche da un giornalaio di Sinistra? Capita, ma essendo “pantegana solidale” con la vita non bado più di tanto a quale stato politico permetto la non estinzione. E’ chiaro che permettendo lo stato privato di quella persona di Destra, ne permetto anche il suo stato pubblico, ma come dico sempre, siamo sistema arterioso e venoso. A proposito dell’affermazione fra virgolette: non ricordo se sono stato definito così o se mi sono definito così giusto per ironizzare su di me. Da anni ho smesso di andarci. Non di certo perché di Destra ma perché si è rivelato poveretto sia umanamente che intellettualmente. Ho rimandato le conseguenti decisioni perché mi rifiuto di accettare quello che pure mi è evidente. E’ l’errore che compiono tutti i tendenti alla solidarietà.