Ci sono pulsioni

Ci sono pulsioni, determinanti al punto da conformare e confermare una chiara identità sessuale. Se prevalentemente dirette verso la figura maschile si può dire che l’insieme di quelle pulsioni (sessuali ma non di meno esistenziali) conformano e confermano la figura Omosessuale. Ci sono delle pulsioni sessuali non determinanti sino a quel punto. Per questo, il portatore di quella pulsione non è un (o una) Omosessuale pur avendo gusti omosessuali. Darei il nome di Omofilia a quel parziale trasporto verso la figura naturalmente simile. E’ un sentimento (l’omofilia che sostengo) che può attuare anche il piacere sessuale, ma, altro non coinvolge se quel sentimento è conosciuto e accettato. Dove non é conosciuto e accettato, invece, l’identità procede con paura, come con paura si procede quando, in un dato terreno, non sappiamo distinguere la parte ferma dalla parte mobile.