Compero un orologio

Compero un orologio. Elegante. Non costoso. Ultimamente, il bracciale continuava a slacciarsi. Ci siamo, mi dico, le solite baracche! Fatto sta, che una mattina non me lo ritrovo più! Appena comperato! Cazzo!! Non so per quale ispirazione tiro su la manica: era allacciato al muscolo. Il sogno è stato vivissimo e colorato! Si crede che […]

Read More Compero un orologio

Il nostro spirito

Il nostro spirito è invaso da altra forza, tanto quanto il nostro bene è separato dal suo vero. Può succedere per cause dipendenti dal nostro vivere, come per cause imposte al nostro vivere: imposte perché non corrispondenti. Nella separazione fra il bene e il suo vero, succedono degli stati di vita non vita. Di uno […]

Read More Il nostro spirito

Per essere medium

Semplice! Basta essere schizofrenici in vario modo e/o condizione, oppure, possedere conoscenza e coscienza delle ulteriori possibilità della vita. Come si ottiene quella possibilità? Semplice! Bisogna andare fuori il reale costituito e che costituisce la personalità, oppure, non essere ancora dentro ciò che costituisce la personalità: caso questo, dei medium in età e/o di mente […]

Read More Per essere medium

“Lo sguardo di Dio”

Signor Direttore: mi scuso per la seconda spedizione ma nella prima c’erano varie insufficienze. Con questa, invece, sono da Inquisizione! Con la prima, anche questa lettera rischia di essere sentita come un sermone. Diversamente, prova ad essere il logico svolgimento di un tema: “Lo sguardo di Dio”. Argomento poco attinente alla sua Rubrica, mi pare. […]

Read More “Lo sguardo di Dio”

Madonnine piangenti

Nei casi delle “Madonnine piangenti” pare sia lecito credere al miracolo solo se gli accertamenti proveranno che quelle lacrime sono di sangue umano, ma anche accertata la qualità umana di quel sangue, non per questo abbiamo accertato la qualità di vita dello stato che l’ha permesso. Dubitare, quindi, è necessario. Lo reputo necessario, tanto quanto, […]

Read More Madonnine piangenti

Uomini senza fede

Caro Francesco: mi cade tutto l’ambaradam del ragionamento che segue se prima non colloco questa citazione. Non volermene. “Uomini senza fede hanno avuto comunque bisogno di immensità al limite delle loro risorse, nell’azzardo provvisorio della natura umana che lascia qualcosa di inesaudito. Il salmo 78 racconta di Dio che conduce Israele nel deserto “e li […]

Read More Uomini senza fede

Lo Spirito della vita

Lo Spirito della vita non è una identità: è una potenza. In ragione del loro stato di spirito, anche gli spiriti sono potenze. Della potenza, però, conservano l’identità che sono stati, tanto quanto corrispondono con questo stato della vita. Corrispondono con questo stato della vita, tanto quanto subiscono un desiderio non rassegnato della vita e […]

Read More Lo Spirito della vita

Immagine e Somiglianza

La corrispondenza di stati fra Natura, Cultura e Spirito è vita. Il principio dell’uguaglianza è dato dalla corrispondenza fra un’immagine e ciò che gli somiglia. Secondo questo principio, dato ad ognuno il proprio stato e secondo lo stato del suo stato, la vita che è dell’ultimo (l’immagine originata) non può non essere a Somiglianza dello […]

Read More Immagine e Somiglianza

Nel Bardo Todol

Secondo la Cultura tibetana nel Bardo Todol sono scritte le stazioni di viaggio dell’anima diretta verso l’Anima del mondo soprannaturale. Per giungere a questa, l’anima in viaggio verso l’Universale dovrà spogliarsi di ogni umano residuo. Lo potrà, ascoltando le proprie emozioni: l’emozione è la parola della vita che dice sé stessa. Lo potrà, inoltre, tanto […]

Read More Nel Bardo Todol

Degli edifici

Degli edifici che in crescita mi hanno fatto abitare mi sono rimasti i diroccati, ma ancora mi pongo domande su quanto resta. Non ho pretese da Risposta. Nella ricerca della Genesi della vita, se per un aspetto il Testo rivela la capacità di elevazione culturale degli stesori, dall’altro, mi pare segnali che il Serpente non […]

Read More Degli edifici

A ignoti dolcificatori

Chissà perché la coscienza dello stato soprannaturale della vita è schizofrenia nei medium e merito di santità nei papi e/o nei cosiddetti santi. Di diverso, infatti, c’è solo il personale percorso, non, la facoltà di per sé, quindi, o è vera in tutti i casi o inattendibile in tutti i casi. E in ogni caso […]

Read More A ignoti dolcificatori

E se quello

E se quello che diamo a Dio fosse anche di Cesare? Per Cesare intendendo la Natura e la Cultura umana della vita. Del Padre, Cristo è il Figlio? Secondo credenza si. Secondo discernimento, no. Dio (essendo l’assoluto principio della vita) non può “generare” nulla che non sia a sua assoluta Immagine. Assoluta immagine del Padre […]

Read More E se quello

Della Metempsicosi (in breve)

Della Metempsicosi si può dire che è il viaggio di ritorno della vita che vuole capire nuovamente il suo stato, o dallo stesso punto di vista, (ritorno allo stesso stato), o da un altro punto di vista: ritorno in uno stato diverso dal precedente. La vita, però, è uno stato di infiniti stati di vita. […]

Read More Della Metempsicosi (in breve)

Uno Spirito è nell’Alto

Uno Spirito è nell’Alto (e quindi, Alto) in ragione della massima capacità di Forza e di Potenza agita dai principi della Vita nei principi della propria. Uno Spirito è nel Basso (e quindi, basso) in ragione dello stato di incoscienza (da ignoranza quando non da avversione) circa i principi del Principio della vita. Come la […]

Read More Uno Spirito è nell’Alto

Chi crede in un oltre

Chi crede in un oltre, crede nell’esistenza degli spiriti: Presenze, Angeli, o Diavoli che dir si voglia e/o si sappia. Chi non ci crede, invece, o rifiuta la follia, o la dice frutto della mente. Comunque sia, io non credo negli spiriti, ma ho conosciuto la loro esistenza. Follia, anche la mia conoscenza? Al momento, […]

Read More Chi crede in un oltre

Nello spiritismo succede

Nello spiritismo succede che alla manifestazione di uno spirito soprannaturale ad uno naturale si accompagni un ”compito“. Presso i carismatici, al compito, si accompagnano anche dei ”doni“: i cosiddetti dello Spirito. E’ successo anche a me. Può essere spiegazione il fatto che rivolgendoci alla Vita ne siamo influiti e, siccome la Vita è Forza, ecco […]

Read More Nello spiritismo succede

… ma l’amore

“… ma l’amore non in senso “cristiano”, come deformato successivamente, bensì in senso carnale…” Condivido il carnale, Mauro, come scalino che porta alla conoscenza di Dio (religiosamente parlando) ma non possiamo “conoscere” Dio se non conosciamo noi stessi. Se non conosciamo noi stessi, infatti, su quali basi valuteremo la nostra somiglianza con l’Immagine, o con […]

Read More … ma l’amore

Possessioni

Le possessioni sono favorite da castranti realtà. Difficile capire se una mente è invasa da un’altra forza, o se (stabilmente o no) per un’insieme di cause si è scissa in due conflittuali forze. Comunque stiano le cose, dove non risolve la psichiatria ci prova l’esorcista. Attraverso il rito, (comunque attuato) l’esorcista usa le emozioni che […]

Read More Possessioni

Di tutti i titoli

Di tutti i titoli che si è data la Chiesa a suo uso e consumo riconosco quello di Don come basilmente necessario e quello di indubbiamente maggiore di Servo. Fratello e Sorella no: neanche per idea. Ne ho trovato e avuto di più sinceri fra i “cani da paiaro” (delinquenti per sussistenza più che per […]

Read More Di tutti i titoli

Dal mio punto di vista

Dal mio punto di vista questa lettera è giusta e vera, ma, allora, perché la lettura non scorre? Forse perché ha qualche groviglio, forse perché mi è ancora emotivamente complicata. Lascio tutto come sta. Prima o poi la chiarirò. L’affermazione “IO SONO VITA” che traggo dal racconto della Genesi per me è chiarissima. Devo ammettere, […]

Read More Dal mio punto di vista

Cominciamo escludendo

Cominciamo escludendo che Dio sia la personale mongolfiera di chi intende elevare il suo pensiero. Tanto meno, che sia la scialuppa di salvataggio dei persi fra esistenziali e/o spirituali marosi. Dio è Dio, ed essendo un principio assoluto può quello che è: nulla di relativo come, ad esempio, corrispondere con chi non lo è.  L’emozione […]

Read More Cominciamo escludendo

Di Wojtyla

Piuttosto che l’immagine di Dio il “Dio disgustato di Wojtyla!” mi pare la proiettata immagine dell’IO che constata una semina insufficientemente confermata e poco intruppato il suo gregge. Sarebbe ora di smetterla di immaginare Dio secondo una teologia a somiglianza della nostra psicologia. Da questa teofantasia, infatti, non può non risultare che i nostri discorsi […]

Read More Di Wojtyla

Per quanto raccontano

Per quanto raccontano il Cristo evangelico insegnò la nuova figura di Dio: il Padre. Sempre per quanto ci raccontano, prima era il Padrone che ancora è rimasto per gli amanti della ragione biblica (o cattolica variata o comunque avariata) quando, tramite autonominatisi delegati si manifesta (dicono i delegati) con gli stessi intenti padronali: espliciti o […]

Read More Per quanto raccontano

Distinguerei

“… che solo il pensiero cristiano che Dio possa farsi uomo (erede del politeismo greco) pone le premesse perché l’uomo agisca nella natura come un Dio. “ Distinguerei la rivelazione “Dio si è fatto carne” (in Cristo come nei poveri cristi) con l’uso che la carne fa di Dio. Con gli esempi degli uccelli e […]

Read More Distinguerei

C’è chi afferma

C’è chi afferma di parlare con gli spiriti. Dipende da come lo dicono possibile. Secondo me, il modo è nei pensieri che seguono. Non ne conosco altri e non credo in altri. Nella speranza di rendere più accessibile l’argomento lo scrivo a blocchi. Doverosa premessa: ho confessato più volte che il vero autore dei miei […]

Read More C’è chi afferma

Se intendiamo

Se intendiamo il Principio della vita come Padre pensiamo secondo un principio evangelico. Se abbandonati nella volontà di vita di un Padre considerato più grande pensiamo secondo il principio islamico. Se l’intendiamo secondo Spirito (il Padre) pensiamo che il Principio sia la Forza (sotto l’aspetto naturale) e la Potenza (sotto l’aspetto culturale) che ha dato […]

Read More Se intendiamo

Spiriti

Spiriti della vita o della mente? C’è chi sostiene che non esiste un sovra stato della vita, e che, quindi, non esistono neanche gli spiriti. Chi è di questa opinione afferma che gli spiriti non sono altro che voci provenienti (e/o fatti provenire) da altri stati della mente. Soprannaturali o sovra mentali che sia, nessuna […]

Read More Spiriti

Durante una ricerca

Durante una ricerca in Rete sono capitato sul Sito del giornale: veramente elegante. Simpatica sorpresa, l’averlo visto diretto dal signor Andreotti. Antipatica sorpresa l’aver letto che un Cardinale definiva l’amore di Pietro per lo spirito di Cristo, inferiore, all’amor di Maria. Nell’e- mail che vi ho spedito (conoscendo la mia elettronica valentia, dubito che vi sia […]

Read More Durante una ricerca

Non baso

Non baso l’affermazione su conoscenze “teologiche”, bensì, per aver visto la vita a nudo. Comincerò a dirla partendo dal principio. Sarò sintetico. Breve (a torto o a ragione) lo sono stato raramente. Vita, è stato di infiniti stati. Si origina dalla corrispondenza fra tutti e in tutti i suoi stati. Al principio (e dello stesso […]

Read More Non baso

Non smetterò di dirlo

Caro Francesco: non smetterò di dirlo: la parola è l’emozione della vita che dice sé stessa. Tanto quanto eleviamo l’emozione e tanto quanto la parola diventa Parola. In virtù di quell’elevazione, l’IO ha sempre creduto di parlare di Dio quando non con Dio. Un tuo precedente, Francesco, aveva amaramente constatato di non sentire più la […]

Read More Non smetterò di dirlo

2) Circa la Beatitudine

Umani o non umani che sia la Beatitudine è degli spiriti quieti. Sono quieti gli spiriti che non patiscono il dissidio fra la loro forza e la loro potenza e la forza e la potenza del mondo nativo e/o nel circostante. Il Cristo evangelico ebbe uno spirito quieto? Da quanto raccontato non sempre: è umano. […]

Read More 2) Circa la Beatitudine

Fra uomini e donne: a voi studio.

Per non si sa quanto tempo abbiamo discusso su che cos’è norma senza arrivare ad una conclusiva affermazione. Norma, per come la vedono il Principato e la Religione è piena corrispondenza a delle prefissate regole. La dove non è possibile viverla pienamente, la si recita: è umano! Le regole imposte dai due capisaldi della società, […]

Read More Fra uomini e donne: a voi studio.

2) Volontariato e vanità

Il male è dolore naturale e spirituale da errore culturale. Ogni volta mi succede di incontrare una realtà nel male (in genere nella tossicodipendenza) o di pensare ad una realtà di male mia od altra, poco prima sento una pressione sulla scapola destra. Ogni volta mi capita di dover scrivere sento un interiore malessere: una […]

Read More 2) Volontariato e vanità

Per quanto ancora

Per quanto ancora sceglieremo Barabba? Caro Francesco, tutti i credenti sono giunti ad accettare l’idea dell’unico Padre. Diverse solo le nostre interpretazioni. Fra le tante, quale la più grande perché la più vera? Quella biblica che lo narra simile al dispotico sovrano che fa e disfa la vita incurante della carne, sia dei sottomessi, sia […]

Read More Per quanto ancora

Sessualità in Cristo

Sessualità transculturale nel Cristo evangelico? Caro Francesco: a che gender é appartenuta la spiritualità culturale di Cristo? Etero, Omo, o Tranculturale? Voglio dire, culturalmente e spiritualmente parlando, amò i diversi, o amò i simili? E chi l’uccise? La cultura divisiva perché condizionante (quella spiritualmente Etero) o la spiritualità Omo, che nel suo principio pone l’eguaglianza […]

Read More Sessualità in Cristo

Il lupo che stava a monte…

Ti ricordo l’inizio di questa favoletta, Gigio, solo per dirti che il tuo dai, Vitaliano! a un mio commento lo devi indirizzare ad un certo Fedro, non a me, che presso di te ho riportato solo due immagini: la ferocia, rappresentata dal Pedofilo – Lupo, e l’innocenza del Bambino detta dall’Agnello. Vedo che sei un […]

Read More Il lupo che stava a monte…

Al dunque

Arrivo subito al dunque, Israele. Sei in uno stagno! Ne uscirai con le bombe? Illuso! Con gli omicidi mirati? Illuso! Ne uscirai con l’appoggio del Mondo Occidentale? Sino a che servi! Tu, hai solo un modo per uscire dal pantano in cui ti trovi: bonificarlo. Come? Togliendo acqua ad antichi sstagni e ponendo verità in […]

Read More Al dunque

Uomini e topi

Leggo che in uno studio pubblicato su Nature si dimostra che i topi che assumono marijuana sono maggiormente esposti verso l’eroina. Secondo me, questo studio dimostra solamente che i topi assumerebbero qualsiasi cosa pur di uscire dalla gabbia! Anche l’Uomo, quando si riduce o viene ridotto a topo.

Read More Uomini e topi

Desideri a parte

Desideri a parte, Stefanone, il male sa fingere il bene molto bene tanto quanto è male. Dal che ne consegue, che il male può essere maggiore dove maggiore la rivelazione. Allora, quale credibilità possiamo porre negli angeli come negli spiriti? Nessuna! Angeli o non angeli che sia, via di fondamento diretto o indiretto delle religioni […]

Read More Desideri a parte

L’anima

Lo Spirito è come l’aria che, giustamente dosata, pone l’anima (il copertone della ruota) nello stato dovuto alla naturale e culturale pressione della sua forza e potenza. L’anima consente facilità di transito al veicolo (all’identità) tanto quanto gli stati della condizione “meccanica” (del corpo) inerente il veicolo nella sua totalità sono ottimali. L’anima è piena […]

Read More L’anima

Non sei solo

Vi sono personalità incompiute che si suicidano perché sono sole o anche perché si sentono sole. Userei questa bozza di idea, allora, per comunicare emozioni di vicinanza. A mio pensare, l’idea dovrebbe essere attuata sia da tutte le sedi Arci Gay che da quelle prossime agli stessi intenti ausiliari. Cordialità, Vitaliano. Riscontri ricevuti? Zero

Read More Non sei solo

Non sei solo

Vi sono personalità incompiute che si suicidano perché sono sole o anche perché si sentono sole. Userei questa bozza di idea, allora, per comunicare emozioni di vicinanza. A mio pensare, l’idea dovrebbe essere attuata sia da tutte le sedi ArciGay che da quelle prossime agli stessi intenti ausiliari. Cordialità, Vitaliano. Riscontri ricevuti? Zero

Read More Non sei solo

Per le vie di Verona

Per le vie di Verona ho visto due giovani pakistani. Passeggiavano tenendosi per mano. Erano Finocchi? Non erano Finocchi? Chi era Romeo? Chi era Giulietta? Non me ne può fregar di meno! Erano sé stessi e quindi belli! Ho trattenuto il pensiero che mi diceva di dirgli: occhio ragazzi: non siete dove lo potete ma […]

Read More Per le vie di Verona

Se un giornalista

Se un giornalista pensasse che il suo racconto di una cronaca (un omicidio tanto per citare un caso) diventasse induzione a delinquere, quale Media potrebbe salvarsi da un’accusa di concorso di colpa, dal momento che tutte le notizie sono potenzialmente formanti come al caso deformanti? Alla stregua, se parlo di pedofilia, dovrei subire un concorso […]

Read More Se un giornalista

Biofobia

Biofobia per me è un’estesa antipatia verso la vita: vuoi propria, vuoi altra, vuoi verso quanto riesce antipatico al biofobo. Qualsiasi genere di Biofobia nega leggermente tanto quanto il biofobo riesce a gestirla senza riflussi. Pesantemente, invece, tanto quanto gli fuoriesce da psicologici tombini. Non pochi movimenti conservatori per rifiuto e/o incapacità e/o impossibilità di […]

Read More Biofobia

Amare

Amare è anche lasciar andare. C’è del vero in quello che dici, ma non sempre il nostro vero è aiuto sufficiente. Ci sono casi (indubbiamente estremi) che sono oltre ogni possibilità di aiuto che non sia il mantenimento vegetativo. Aiutarli a vivere? Mi pare ovvio, ma, è altrettanto ovvio, quando un vivere avviene per mezzo […]

Read More Amare

Si può essere odiati

Si può essere odiati perché si possiede un valore, ma si può essere odiati perché lo si esibisce. L’odio contro gli Ebrei può essere motivato dalla gelosia che il fratello non eletto prova verso quello eletto, ma, può essere motivato anche dall’esibizione della condizione di eletti. L’odio, quindi, può essere provocato da una gelosia di […]

Read More Si può essere odiati

Il senso dell’Infinito

Il senso dell’infinito è IO +. Messo dopo il + quello che comprendi e conosci ottieni, il nostro senso dell’Infinito. Messo dopo il + quello che non puoi comprendere e/o non puoi conoscere, cominci a sentire il senso dell’Infinito tutto. Da questa aerea visione si scende per mezzo di una scala: il senso di Adamo.

Read More Il senso dell’Infinito

Tutte le menti

Tutte le menti incerte per dolore possono patire il rischio di con_fondersi nella sofferenza dell’identità che stanno ausiliando: tanto più se amata. Come un soccorritore fa in modo di non essere travolto dal panico di chi sta affogando, così, per non farsi travolgere da analogo gorgo, un soccorritore per amore deve tener separata la sua […]

Read More Tutte le menti

Mi è impossibile

Mi è impossibile adattare il mio modo di propormi e di proporre le mie opinioni perché non sono in grado di sapere quale sia (o sia stato) il percorso di vita di chi mi legge. Per questo, non saprei proprio come non condurre per mano anche chi sa camminare in proprio. Ammetto che ciò è […]

Read More Mi è impossibile