Nell’83 (mi pare)

Nell’83 (mi pare) mi ero fermato alla Libreria_Galleria Ghelfi di via Roma (da  anni non esiste più) perché non avevo voglia di andare a casa: non ne avevo particolari motivi. All’epoca, ero pressoché rassegnato a vivere allo stesso modo. Cambiò tutto nella notte di Capodanno del 1985. Non cito il nome del pittore perché non lo ricordo e non riesco a decifrare la firma.