Penso al Beciu

Penso al Beciu giovane seminarista. Lo immagino pieno di felice e amorosa cristianità. Lo vedo, ora, cardinale più simile a un senza Dio che a un cardine di Dio; e sono pieno di tristezza vedendolo caduto sotto la sua croce. Mi chiedo cosa l’ha resa possibile, come, quando con chi e perché e se il bisogno di spogliarsi per mondarsi che sto pensando riguarda solo lui o riguarda la Chiesa tutta.