In altri discorsi

Caro Francesco: in altri discorsi sostengo che c’è la Chiesa dell’Amore e c’è la chiesa del Potere. Tu non abiti sopra il fico da dove è sceso un certo gabelliere, vero? Parto dal presupposto, quindi, che per quanto sai e puoi conosci questa realtà almeno quanto me. Per questa conoscenza, sai che la chiesa del […]

Read More In altri discorsi

La mia simpatia

Caro Francesco: la mia simpatia nei tuoi confronti nasce dalle emozioni che ricavo da fotografie e video più che dalle parole che generalmente apprezzo se riguardano i principi ideali, ma che non sempre condivido quando li vedo bagnati nel reale. Nasce anche dal fatto che, sia pure collocato presso antichi confini, in parte ti trovo […]

Read More La mia simpatia

Di dire il suo Verbo

Caro Francesco: o permetti alla Parola di dire il suo Verbo, oppure morto un papa l’altro ti seguirà. Intanto che ci pensi senti un po’ questa. Per Spirito, intendo sia la forza della vita sino dal principio che la forza della vita dello stesso Principio. Lo Spirito del Principio non è tanto né poco: lo […]

Read More Di dire il suo Verbo

Infiniti lutti

“Vedo che dell’animale non frega niente a nessuno” Considerazione dolente ma eccessiva, direi. Il fatto è che siamo ingabbiati in un sistema complessivo, e che nell’agire in qualche parte dobbiamo tenerne conto delle altre. Ora, per quanto mi riguarda non ha idea di quanto mi faccia incazzare l’ape che si ostina a voler uscire dalla […]

Read More Infiniti lutti

Capita alla vita

Capita alla vita quello che capita alle case che invecchiano: si scolorano le tinte, si crepano le malte, si corrodono le parti metalliche, quelle lignee, ecc, ecc. Giusto perché non manchi nulla comincia a piovere nelle stanze perché sul tetto si sono rotte delle tegole; danno questo, ben meno sopportabile della rubinetteria che perde, delle […]

Read More Capita alla vita

La Sindrome Da Vinci

Secondo me Leonardo non terminava quasi mai le sue opere perché l’emozione che pure l’aveva risvegliato tornava sopita già dopo qualche giro di pennello. Qualcosa del genere succede anche a me con l’immagine per la testata. Non faccio in tempo a dire “che bella, che bella” che già l’ho emozionalmente consumata! Poco male per le […]

Read More La Sindrome Da Vinci

Come cristiano, amareggiato.

LE VITALIANE ^ Di Cristo hanno detto di tutto e di più. A maggiorata conoscenza, però, vedo che di quell’identità è prevalentemente rimasta la fede di chi non sa camminare con le proprie gambe. Nonostante la personale delusione, comunque in quell’idea ci trovo il desiderio del fratello maggiore che non ho avuto, ma gli occhi […]

Read More Come cristiano, amareggiato.

CARO MATTIA

LE VITALIANE ^ Tutti quelli/e che hanno degli scarsi rapporti con la vita propria, altra e/o con il mondo, pensano di essere gli unici a soffrire: vuoi per infiniti accadimenti, vuoi per il rifiuto di sé e la conseguente non accettazione della realtà personale e dell’ambito in cui ci ritroviamo a vivere, vuoi per delle […]

Read More CARO MATTIA

Lascia

ANDANDO PER SCALINI ^ Lascia che mi escluda dal “cosmico pessimismo” che è stato anche la visione della vita del precedente papa. Il destino, è frutto degli atti che facciamo, con quelli che, purtroppo, subiamo. E’ frutto di scelte veritiere, e di scelte erronee. In definitiva, è il frutto di una vita, agente – agita, […]

Read More Lascia

Vivo l’Italia

ANDANDO PER SCALINI ^ Vivo l’Italia ma sono vissuto dall’Italia? Direi solo a metà. O meglio, sono vissuto dall’Italia, tanto quanto mi faccio cittadino al quale è permesso di vivere comunemente solamente la metà di sé. Per vivere l’altra deve carpirla anche quando c’è luce. Un cittadino dimezzato può amare la patria dimezzante? Dipende dal […]

Read More Vivo l’Italia

La parola

LE VITALIANE ^ La parola è l’emozione della vita che dice sé stessa. Della Genesi biblica “vedo” questa versione. Al principio, l’essere del Principio emette la sua emozione: emozione che interpreto come Primo verbo (IO SONO) e come Prima parola: VITA. Poiché il Principio è un Assoluto, e poiché un Assoluto non può patire alcuna […]

Read More La parola

Nella Croce si, ma…

LE VITALIANE Non per il segno mi sono sempre scostato dall’idea che il Saulo ha sovrapposto sulla Croce ma per il senso di sacrificio che ci ha impresso nella mente e che cristiani vicari di ogni genere e grado ci hanno insegnato ad imprimerci nel corpo. E’ un boccone, quel sacrificio, che di malvoglia ho […]

Read More Nella Croce si, ma…

In ogni punto

Caro Francesco: in ogni punto del cerchio vi è principio. Mi dirai: sì, ma in tutto questo dov’è il Creatore?! Guarda meglio! E’ al principio del suo principio. Cordialità, Perdamasco, pardon, Vitaliano. . . .

Read More In ogni punto

La Parola della parola

Tanto quanto eleviamo l’emozione, e tanto quanto la parola si fa Parola. In virtù di quell’elevazione, l’Io ha sempre creduto di parlare di Dio quando non con Dio. Un tuo precedente aveva amaramente constatato di non sentire più la Sua voce. Può esser stato perché la gestione del potere l’aveva costretto nei piani bassi della […]

Read More La Parola della parola

Per memoria dell’acqua e del fango

Per le pulizie della casa sono aiutato da una operaia che lavora per una Cooperativa che lavora per il Comune. In Colombia era un’infermeiera professionale ma qui il suo diploma non viene riconosciuto. Parla l’italiano meglio di me. E’ così diversa (culturalmente e socialmente parlando) che si potrebbe dirla nata a Cavalcaselle. Sa bene come […]

Read More Per memoria dell’acqua e del fango

L’ultima volta

L’ultima volta che ci siamo visti, D. ha ampiamente dimostrato di essere un notevole messaggero di idee. A proposito di messaggi e di idee, vi racconto un mio brevissimo sogno. Frastornato stavo guardando l’enorme quantitativo di lettere (sino al ginocchio) che, all’apertura dalla cassetta mi era caduta sulle gambe. Le buste erano di vari colori […]

Read More L’ultima volta

Forse perché stanco

Forse perché stanco ma temo di non aver colto un tuo pensiero su Dio. Dio è Principio assoluto. Un Principio assoluto non può emanare che stati del suo assoluto. Infatti, se conoscesse anche stati di non assoluto, o avremmo più Dio, o non ci sarebbe un Dio. Quale il principio assoluto in Dio? Direi, l’assoluto […]

Read More Forse perché stanco

Perché mai

Perché mai un “imbecille” si trovi nella situazione di parlare di cose più grandi di lui me lo spiego solamente così: è la vita! Certamente avrebbe potuto scegliere meglio. E, che cacchio! E’ andata a scegliere un tizio che non sa distinguere un congiuntivo da un trattore! Non hai idea di quante volte mi è […]

Read More Perché mai

Maat

Alla mente mi è venuto il ricordo della dea Maat già mentre rivedevo il post Diabete e Medianità. Delle figure che per eleggerle divinità abbiamo sollevato dall’umana fanghiglia, tutte, gratta – grata hanno ancora i piedi dove glieli abbiamo tolti. Per me, solo con Maat siamo riusciti (gli antichi egiziani, ovviamente) ad alzarla nel punto […]

Read More Maat

Amore non amato

Amore non amato Amor perdona chi non ha l’ha amato. Amore non amato (sentimento non ricambiato) Amor perdona (l’Amore come sentimento deificato) chi non ha l’ha amato. L’Amore non può non perdonare perché è un Principio e i Principi (in quanto assoluti) non possono mutare il loro principio, quindi, se il Principio dell’Amore è l’amore, […]

Read More Amore non amato

Caro Amico

Caro Amico, anche se per Natura siamo stessa pasta, fratello non oso. La Barca che hai dato a Pietro pare un vecchio diesel da tanto spande fumi! Come non bastasse, gli altri fanno miracoli, e Tu, fatti quelli, nisba! Sono sicuro che hai deciso di non farne più perché non dipendessero da Te ma dal […]

Read More Caro Amico

La Verità è come un arancio

LE VITALIANE La Verità è come un arancio composto da infiniti spicchi. Ci è possibile capire quella che abbiamo davanti gli occhi. Ne consegue, che per maggiorare la conoscenza della Verità dobbiamo ruotare l’arancio. Nulla fa capire qual è l’ultimo spicchio perché niente lo separa dal primo che non si distingue dall’ultimo. Nulla li distingue […]

Read More La Verità è come un arancio

Campagne contro

Tre idee per campagne contro nella realtà che ancora non conoscevo L’immagine si presenta da sé. Nella realtà veronese di quel fango ho mosso solo una qualche infinitesimale e delebile increspatura. In quel settore assistenziale, un nulla ero all’inizio e un nulla sono rimasto. Tanto più, perché amico di tutti ma partigiano di nessuno, tanto […]

Read More Campagne contro

Non capisco

Non capisco la Pedofilia se non come Omosessualità Vuoi per ignoranza (difficilmente credibile in un colto anche se non intelligente) o vuoi per malafede (confermata da secolari opportunismi) Il prete che le ha scritto si è ben guardato dal precisare che non vi è solo la pedofilia Omosessuale. Certamente non colto come neanche intelligente (forse) […]

Read More Non capisco

Ho scritto

Ho scritto questa lettera quando stavo sul Monte del Sapone a dirla con il Guzzanti. Riletta e chiarita la trovo accettabile anche oggi: tempo infettato dalla sociale e mediatica preferenza al grido anziché alla ragione. Della personalità dipendenti da pulsioni pedofile l’equo giudizio non può non cogliere il dissidio interiore di chi riesce a tacitare […]

Read More Ho scritto

A P. ho detto

A P. ho detto che la vita è solo Bene. Mi dirai, allora, perché ne troviamo gran poco o quanto meno da non bastarci mai? Per vita, intendo il Bene della Natura, il Vero della Cultura, il Giusto dello Spirito. Questi, i principi del Principio. Da questi principi del Principio, si è originato, il vivere. […]

Read More A P. ho detto

Muoia la vitalità

Muoia la vitalità se non può vivere la vita! Lo disse il Sansone di ieri. Forse lo pensano anche i sansoni di oggi. Cortese signore: di per sé, vita, è il nome che diamo all’assoluto stato di quella condizione ma, di fatto, la vita è stato di infiniti stati, composti da infiniti impulsi di forza […]

Read More Muoia la vitalità

Busso signor Direttore

Busso, signor Direttore, ad ogni porta che la vita mi pone davanti. Quando l’oltrepasso, però, non sempre mi trovo nella stanza che cercavo. Alla Biblioteca Civica, oggi, ad esempio, nelle edizioni dell’Arena di qualche giorno fa cercavo altro, invece, mi sono ritrovato in questa: Matrimoni gay: la condanna delle sacre scritture. Presa in affitto dal […]

Read More Busso signor Direttore

Dal celibato

Dal celibato si ricava che è la regola che eleva sia chi si sacrifica veramente, sia di chi usa quel sacrificio come uno schermo. Non potendo distinguere chi non ha schermi da chi è schermato dal celibato (ed essendo sempre pericoloso concedere a vanvera la nostra fiducia a chi si propone come maestro) non ci […]

Read More Dal celibato

Solo per le tue spalle

Solo per le tue spalle la direi un po’ pesantina, Francesco: que sera sera! So bene che non sei Catilina, ma come Vita (mio soprannome per gli amici) ti devo ricordare lo stesso, che la mia politica, in primo è andate e gioite. Non per ultimo, con tutte le dovute ragioni della coscienza: luogo in […]

Read More Solo per le tue spalle

Il vero tesoro

Il vero tesoro dell’uomo è l’amore di Dio, che da senso agli impegni di ogni giorno, alle fatiche e alle cadute, e aiuta anche ad affrontare le grandi prove”. Sarò franco e sincero, Francesco. Ho potuto rapportarmi con uomini e amanti anche sessualmente perché, prima della loro anima, ho soddisfatto la Natura del loro bene […]

Read More Il vero tesoro

E Gesù diventò Dio

Caro Francesco: non sono uno studioso e manco ho studiato, tuttavia, so ben capire che della figura in questione ne hanno fatto una ribollita di non si sa più quale carne. Al più, si sa non poco sulla inattendibile pentola che l’ha cotta; ed è appunto per questo che concordo con il titolo dell’argomento che […]

Read More E Gesù diventò Dio

La signora di Siviglia

Da “il fatto quotidiano” di qualche giorno fa, leggo: “In arrivo molte richieste. Guardiamo al futuro con ottimismo”. Le richieste riguardano i missili, e l’ottimista in questione è il produttore di armi statunitense Lockheed Martin. Ma, questa gente si rende conto di cosa sta dicendo? Questi qui sarebbero ottimisti sul loro futuro perché operano per […]

Read More La signora di Siviglia

Perché muore anzitempo

Perché muore anzitempo una certa giovinezza? A domanda mi rispondo. Accelera la macchina “vita”, l’impulso della forza (spirito) che diciamo bene a livello naturale, vero a livello culturale e giusto a livello spirituale. L’arresta, l’impulso della forza che diciamo dolore a livello naturale, errore a livello culturale, e male a livello spirituale. L’equa guida è […]

Read More Perché muore anzitempo

Visto

Visto che Carabinieri e Polizia nulla sanno sull’esistenza dei Falchi della Notte, lo chiedo a lei, signor Direttore. I visti da me, (due uomini ed una donna dai 40 ai 50, direi) erano vestiti con una divisa che avrei detto simil nazi se non fosse stata ingentilita da una camicia azzurro aviazione. Erano in possesso […]

Read More Visto

Su dieci eredi

Su dieci eredi della nostra cultura, 6, sono figli che seguono la volontà  del padre – stato, (sia pur mugugnando, immagino) e 4, dei futuri figliol prodighi, ben che vada a noi, allo Stato, e a loro. Fra i fermati: una positività del 40,5 %, di cui: il 13,9 è risultato positivo all’alcol; il 16,5 […]

Read More Su dieci eredi

Se fossi Israeliano

Non so cosa farei se fossi Israeliano. A favore del tuo essere, Israele, o se nel tuo essere contro il tuo fare? Da cristiano nell’essere, anche se non poco perplesso sul mio fare, sono sempre rimasto affascinato dalle tue grandi storie; che siano rimaste storie per l’uomo adulto che sono non per questo il fascino […]

Read More Se fossi Israeliano

Il critico d’arte

Il critico d’arte che ha scritto a proposito di questa immagine dice che Ganimede sta allontanando da sé la borsa con il guadagno di un mercimonio. Ben diversamente, il Ganimede sta allontanando da sé ben altra borsa dei valori: quelli della sua virilità. Non prostituzione, quindi, ma atto d’amore per volontaria castrazione. Non mi resta […]

Read More Il critico d’arte

Ci sono fuochi

Ci sono fuochi veri, falsi, fatui. E’ avvenuta durante “Festa dei fuochi” la tragedia successa alla sedicenne di Rovigo morta al Lido di Venezia per ingerimento di ecstasy mista ad alcol (mortale beverone, consumato in un party dis – organizzato in modo da sfuggire un qualsiasi controllo e responsabilità) invece, una vita ha bruciato sé […]

Read More Ci sono fuochi

Babele

La storia della Torre mi gira per la testa da anni. Mi sono bastati tre micro secondi di Wikipedia per perdermi in quel tanto, così, butto via tutto e te la racconto secondo me. Vedo la Torre di Babele come la struttura che rappresenta l’innalzamento della nostra conoscenza. Per quell’innalzamento, siamo persino giunti a replicare […]

Read More Babele

L’Amministrazione comunale

“L’Amministrazione comunale, attraverso la Polizia municipale, ha chiesto l’allontanamento dal paese di alcune decine di persone. Si tratta per lo più di cittadini comunitari di appartenenza Rom: sono sempre le stesse persone, fermate più volte dalle Forze dell’ordine, professioniste dell’accattonaggio e che vivono di espedienti, per nulla intenzionate ad integrarsi nella nostra comunità. Poiché costituiscono, […]

Read More L’Amministrazione comunale

Premetto

Premetto: ho l’abitudine di parlare per me, non di certo perché mi considero il centro delle questioni che propongo (intelligenti o no che siano) bensì, perché non sono così megalomane da parlare per tutti! Accanto a questa mia verità ne metto un’altra: non mi reputo il corista di nessuno, anche se sono ben cosciente del […]

Read More Premetto

In un giornale

In un giornale leggo un’affermazione del deputato Franco Grillini a proposito del passaggio dei poteri da parte di Castro al fratello Raul: “voglio sperare che Raul dica pubblicamente di essere gay, e che, quindi, a Cuba si tutelino i diritti civili di tutti i cittadini, compresi quelli Omosessuali. In primo, non capisco perché sia necessario […]

Read More In un giornale

Non dalle tue parole

Non dalle tue parole ho tratto le mie conclusioni, ma dall’enfasi imperativa che usi con ripetuta insistenza. Può essere una mia eccessiva sensibilità, può essere che non sai temperare lo spirito nelle tue convinzioni. Tu non puoi dire (se non diventando presuntuosamente arrogante) che un tuo interlocutore (mi riferisco a Zoccolandia) “non capisce nulla” (totalizzante […]

Read More Non dalle tue parole

Non tutte le Associazioni

Non tutte le Associazioni possono permettersi un retribuito Mediatore culturale, ma tutte le Associazioni che operano con l’emigrante dovrebbero esser messe in grado di potersene servire. Fra gli assistiti da Associazioni economicamente povere ci sono dei naturali mediatori: lo sono per capacità di lingua, per la capacità di condividere il pensiero della data Associazione, e, […]

Read More Non tutte le Associazioni

Più di una volta

Cortese signore: più di una volta mi sono trovato con il capo appoggiato al muro del mio pianto. Dopo aver ripreso un po’ di fiato, però, sono sempre tornato daccapo: al principio dei miei principi. Se lo posso io (certamente più ignorante dei signori Amos Oz e David Grosman) ben di più lo potranno loro, […]

Read More Più di una volta

Dio lo vuole?

Dio lo vuole? Non credo proprio! Sarà anche perché ho un po’ bevuto, ma le ragioni del cuore mi stanno dicendo (stasera in particolare modo) che gli islamici (i poveri che conosco, almeno) soffrono di schizofrenia. La paranoia che riscontro in loro, però, non è malattia mentale (anche se lo può diventare) bensì, è la […]

Read More Dio lo vuole?

Quando vedo una chiesa

Quando vedo una chiesa non penso ai suoi stili, epoche, e quanto di altro. Penso invece ai poveri cristi che hanno pagato, sudato, e non si sa quanto d’altro ancora, per averla eretta in nome di Dio, gli hanno detto. In nome della vanità dell’IO, diversamente affermo. Quando vedo una chiesa penso ai suoi martiri, […]

Read More Quando vedo una chiesa

Cara Regina

Cara Regina: ho letto con profondo disagio la violenza che Chiara ha subito ed ho capito i riflessi che quel fatto t’ha evocato. Che dire, che tu non abbia già detto con la chiarezza che ti è usuale? Sia negli uomini che nelle donne, nella giovinezza (vorrei dire purtroppo ma non sarebbe giusto per la […]

Read More Cara Regina

Per deviazione dell’acqua

Per andare al lavoro passo davanti la chiesa di s. Zeno. Specialmente nei festivi, sul marciapiede della strada che porta alla piazza della chiesa si siede una zingara. Saluta. Ricambio il saluto. Si aspetta un’offerta. Non la faccio: odio far la carità: mi umilia. Se mi dicesse: regalami una spesa lo farei. Mi costerebbe più […]

Read More Per deviazione dell’acqua