Immagine e Somiglianza

atestpost

asepara

Per il principio dell’uguaglianza che è dato dalla corrispondenza fra un’immagine e ciò che gli somiglia, la vita a somiglianza del Principio non può non avere gli stessi stati.

Natura

triangolo

Cultura                                                                          Spirito

Se stessi gli stati, non per questo stessi i rispettivi stati: assoluti quelli del Principio, e relativi al proprio stato quelli della vita originata, sino dal principio, dal Principio.

atestpost

Immagina la vita

atestpost

Vita è corrispondenza di stati fra tutti e in tutti i suoi stati.

La figura della vita umana è trinitaria

Uno per la Natura

triangolo

Uno per la Cultura                                           Uno per lo Spirito

In ragione dello stato della corrispondenza fra gli stati è unitaria.

atestpost

Anche nel Principio vi è corrispondenza di stati ma giunge all’Unità.

Essendo primo, infatti, è assoluto.

.

bottonerosso

.

La differenza fra lo stato del Principio e il nostro, non sta in una diversa quantità di stati, bensì, nella condizione del rispettivo stato: immagine della vita il Principio e immagini a quella somiglianti i nostri principi.

atestpost

Nella Pedagogia dell’Amore e della Comunione

 sono figure l’Immagine del Principio della vita

e quella a sua Somiglianza.

La Natura

triangolo

la Cultura                                      e                                    lo Spirito

sono stati di principio in ambo le figure.

Per Natura intendo il corpo della vita comunque formato;

per Cultura, il pensiero della vita comunque concepito;

per Spirito, la forza della vita comunque agita.

atestpost

Le corrispondenze

triangolo

sono relazioni di interdipendenza

fra gli stati delle Figure e nelle stesse Figure

atestpost

E’ un viale circolare

atestpost

La strada “per Damasco” è circolare perché parte da un principio e giunge allo stesso principio.

ilprincipio

Di questo cerchio, nessuno può dire dove è il principio, come neanche dove finisce.

Si può dire, pertanto, che è in tutti i luoghi

sia come Natura

sia come Cultura                                          sia come Spirito:

al principio

Forza naturale e Potenza culturale della vita che tente al proprio stato. atestpost

Giugno 2020

Immagina: come evadere dal vago.

atestpost

Ad un IO confuso

Secondo la tua Natura tu sei ciò che sei. Secondo la tua Cultura tu sei ciò che sai. In ragione della corrispondenza fra i tuoi stati, in quello che sei e per quello che sai, tu sei la vita che senti secondo la forza del tuo Spirito: vitalità nella tua Natura, e vita nella tua Cultura.

asepara

atestpost

Vi è comunione di vita per la transizione di uno stato verso l’altro. E’ principiata da un’istintiva affinità. Si manifesta come simpatia.

Vi è Simpatia verso una Natura, e/o verso la Natura.

triangolo

verso una Cultura verso lo Spirto

e/o verso la Cultura e/o verso uno spirito

La simpatia è moto della forza della vitalità naturale e della vita culturale.

Il principio della vita del suo spirito, è nello stato che l’ha originata.

atestpost

Nella Simpatia si desidera ciò che l’altro è

triangolo

ciò che l’atr* sa ciò che l’altr* sente

atestpost

Indicati dalla simpatia verifica della corrispondenza

Naturale

triangolo

Culturale e Spirituale

della destinazione dei moti di una vita verso l’altra.

atestpost

Nella relazione fra gli stati

triangolo

trinitario unitaria accoglienza della vita corrispondente per Simpatia.

atestpost

a Paola R.

Vita è stato di infiniti stati

atestpost

Vita, è stato di infiniti stati.

Si origina dalla corrispondenza fra tutti e in tutti i suoi stati.

Al principio

Natura

triangolo

Cultura                                                                            Spirito

Il che vuol dire che corrispondiamo per affinità di forza per lo stesso spirito. Nella dinamicità della vita, la corrispondenza fra vita e vita gode della reciproca vicinanza e soffre, per la reciproca lontananza. Tuttavia, in un punto ci ritroviamo tutti. Ci ritroviamo, nel concetto, di “vita”. In quel Concetto non c’è separazione. Non, io, lo affermo. Lo affermano l’errore e il dolore.

atestpost

Non sono mai stato così impreparato

atestpost

Caro Francesco: non sono mai stato così impreparato da non rendermi conto che il mio pensiero sul Principio e sui principi della vita, è un tonnellante mattone. Per anni mi sono chiesto come alleggerirlo. Pensa che ti ripensa, in soccorso m’è venuto un ricordo che da bambino mi preoccupava non poco: quello dell’occhio di Dio all’interno di un triangolo equilatero. La mia versione è questa.

triangolo

L’immagine m’ha convinto sino a che ho ragionato secondo cultura cristiana, o meglio, cattolica. Non più (nella cattolica) mano a mano ragionavo per la cristiana secondo me. Secondo me, non vedevo corrispondente contenitore dei principi della vita su questo piano dell’esistenza, così, elevando il pensiero al principio (ne avevo assoluto bisogno) ho “reso” contenitori del Principio, il loro stato di principi sino dal al principio:

atestpost

La Trinità è corpo della vita

atestpost

1 per la Natura

triangolo

1 per la Cultura                                            1 per lo Spirito

.

Sono 1 per la vita, perché, vita, è corrispondenza di stati

non, addizione di stati.

.

Dove vi è corrispondenza di vita fra stato e stato vi è l’amore indicato dalla comunione naturale e/o culturale e/o spirituale. Dove è cercata la somma di vita fra stato e stato vi è tentazione di  potere: comunque si manifesti.

Ogni potere scorpora l’avvinto da potere

atestpost

Il Dolore, l’Errore e il Dissidio.

atestpost

Essendo, la vita, una trinitario unitaria corrispondenza di stati in tutti e fra tutti i suoi stati, il dolore naturale e/o culturale e/o spirituale che impedisce il suo raggiungimento denuncia l’assenza di verità tanto quanto l’impedisce.

Tanto quanto la forza della vitalità  naturale e della vita culturale e spirituale non patirà l’errore fra Natura e Cultura, e tanto quanto, l’assenza del dissidio permetterà alla vita umana, sociale e religiosa, di perpetuare i suoi principi senza dolore naturale e spirituale da errore culturale.

Ovviamente, neanche per questa strada si giunge a conoscere la Verità. Si riconoscono, però,  i tre caposaldi della Non_Verità

ERRORE

triangolo

DISSIDIO                                                                    DOLORE

.

In ragione dello stato, l’Errore può condurre al Dissidio.

In ragione dello stato, il Dissidio recato dall’Errore può condurre al Male.

.

Il Male è la massima espressione di chi, in piena coscienza.

avversa la vita, il suo Principio, e i suoi principi.

atestpost

Il Principio

atestpost

ilprincipio

atestpost

La Natura del Principio è la ragione del Bene

triangolo

La Cultura                                                        Lo Spirito

   è la ragione del Vero                                    è la ragione del Giusto

che corrisponde dallo stato di vita fra il Bene e il Vero.

atestpost

L’Immagine del Principio di ogni principio è assoluta

Al di fuori di un Assoluto non può esserci altro Assoluto

In un principio assoluto è esclusa la presenza di altri stati. 

Nell’immagine all’Immagine somigliante, la mutevolezza degli stati origina diverse condizioni degli stati che a loro volta l’originano.

La mutevolezza degli stati modifica la loro condizione ma non maggiora il numero degli stati.

L’unità della Trinità del Principio è permessa dalla mediazione fra i suoi stati.

atestpost

All’Assoluto somigliante, anche il nostro principio è trinitario ma non essendo assoluto (vi è un solo Principio)

è stato trinitario che tende all’unitario.

triangolo

Come la tensione verso la raggiunta unità nel Principio è mossa dal suo principio (il Bene) così la tensione verso l’unità del nostro stato è mossa dallo stesso principio: il bene.

Tanto più il nostro stato raggiunge l’unitario e tanto più è immagine somigliante al Principio. 

atestpost

Chi è vita in assoluto non può manifestare che il suo assoluto

Un Assoluto è immobile emozione della sua Natura

triangolo

immobile                                                       immobile

emozione della sua Cultura                            emozione del suo Spirito

Il Principio della vita è immobile perché ha raggiunto il suo principio (la vita) ed è mobile perché nel raggiungere il suo principio attua il suo principio: la vita.

.

Essendo la massima comunione fra i suoi stati

è il massimo segno dell’Amore

atestpost

La Natura è Via

atestpost

La Forza dello Spirito è la vita della Natura

triangolo

    La Potenza dello Spirito                              Lo Spirito è la Forza

       è la Forza della Cultura                               della vita della Natura

 che corrisponde con la vita della sua Cultura

atestpost

Comunque figurata

la Natura è il Corpo della vita

triangolo

Comunque raggiunta                      Comunque sentito

Cultura è Conoscenza del Vero          Spirito è la Forza della vita

 secondo Natura e la Potenza della vita secondo Cultura.

atestpost

La Natura è il Corpo del Bene

triangolo

la Cultura è il Corpo del Vero                         lo Spirito è il Corpo del Giusto

che si origina dalla corrispondenza di Forza e Potenza

fra il Bene ed il Vero

atestpost

La Natura è il luogo del Bene

triangolo

per ciò che prova il Corpo

aneolinea

conosce la Mente                                                      sente lo Spirito

pertanto

nel vivere

triangolo

nel guardar vivere                                 nel guardarsi vivere

per essere secondo Natura

triangolo

per capire secondo Cultura               per sentire secondo Spirito

aneolinea

la Natura è Via

triangolo

Cultura è Verità                                            Spirito è Vita

atestpost

In ragione della forza e della potenza della Cultura

triangolo

lo Spirito permette alla Natura di attuare i suoi contenuti

atestpost

La Natura è il Contenitore che ha formato i suoi Contenuti di bene, di vero e di giusto

La  Natura quanto lede condiziona e/o devia i contenuti di vero della Cultura

La Cultura quando lede condiziona e/o devia i contenuti di bene della Natura

Lo Spirito quando lede condiziona e/o devia la vitalità del bene e la potenza del vero

Il Contenitore e i Contenuti sono integri e alla Persona propri, tanto quanto il Compito di vivere il Bene ed il Vero secondo Spirito, corrisponde al Piacere di vivere il Bene ed il Vero secondo Spirito.

atestpost

Il Bene nella Natura

triangolo

il Vero nella Cultura                                  il Giusto nello Spirito

si ergono dove si annulla il Dissidio per raggiunto Criterio

atestpost

aindex

Le strade del dolore

atestpost

Dal Dolore nella Natura si origina l’urlo. Dall’Errore nella Cultura si origina il pianto.

Dal Dolore nello Spirito si origina il lutto.

Il Lutto è afflizione naturale

triangolo

culturale                                                                     spirituale

della Natura della Cultura della vita mortificata nel Corpo, nella Mente e nello Spirito: forza della vitalità della Natura e vita della sua Cultura.

Come la vita è stato di infiniti stati di forza, così il Lutto è stato di infiniti stati di sofferenza, pertanto, in ragione dello stato di dolore, ne deriva lo stato di lutto.

atestpost

aindex

Il Dolore e il Male

atestpost

Il dolore, tesi della violenza e antitesi della giustizia,

è il male naturale

triangolo

e spirituale                             da                  errore culturale

asepara

Il male è la voce del dolore in tutti i generi di errore

atestpost

aindex

Le strade della verità

aneolinea

Via della verità è la forza del corpo

triangolo

Via della verità                                Via della verità

  è la forza della mente                       è la forza della vita:

lo Spirito..

atestpost

Poiché la Natura sente quello che la Cultura sa la Natura è via della Cultura.

Poiché la Cultura sa ciò che la Natura sente, la Cultura è via della Natura.

  Poiché forza della Natura che corrisponde con la sua Cultura, lo Spirito è via della vita.

atestpost

In tutti e fra tutti gli stati e secondo stati di infiniti stati il processo della verità si completa nella trinitario – unitaria corrispondenza fra

ciò che siamo come Natura

triangolo

sappiamo come Cultura                                        viviamo secondo Spirito

atestpost

La Soglia fra verità

atestpost

La Soglia fra verità è il luogo esistenziale (umano come sovrumano) nel quale (in vario grado e stato) si passa dall’identità precedente (coscienza di ciò che era e/o si era) a quella seguente: coscienza di ciò che è e/o si è.

E’ vero che il processo di comprensione è pena: tanta o poca che sia. La chiesa lo dice Purgatorio. E’ anche vero, però, che quella sofferenza (tanta o poca che sia) è compensata dallo sgravio (della sofferenza) che avviene mentre capiamo. Come la vita è stato di infiniti stati di vita, così, fra noi e la Verità vi sono stati di infiniti stati di soglia fra verità e Verità. La Soglia fra verità, pertanto, è anche luogo dell’estasi che si prova quando godiamo il giusto perché abbiamo messo in corrispondenza il bene con il vero. In ragione dello stato della comprensione ne consegue

.

coscienza

triangolo

verità                                                            vita

atestpost

Immagina lo Spirito

afreccia

Lo Spirito è vita

triangolo

tanto quanto il Fare                              corrisponde all’Essere

afreccia

 

Lo Spirito è Calibro della Natura che forma

triangolo

Arbitro della Cultura                           Giudice della vita

della forma                                               che si forma

in ragione dello stato della corrispondenza fra Natura e Cultura.

afreccia

 

In ragione dello stato della corrispondenza fra

Natura

triangolo

Cultura                                                                            Spirito

è Calibro perché misura la forza

triangolo

Arbitro                                                                                Giudice

perché decide l’uso della forza                              perché valuta l’uso della forza

afreccia

 

Perché agiti dal loro bene

triangolo

dal loro vero                                 e                             dal loro giusto

gli stati trinitari della vita tendono all’unitario.

triangolo

Raggiungono l’unitario tanto quanto vivono il loro stato con la stessa misura di forza (vitalità della Natura) e di potenza: vita della Cultura.

afreccia

 

Il Principio della vita (l’Immagine) non può non essere che l’assoluta unità fra i suoi stati.

asepara

bottonerosso

asepara

Il raggiungimento dell’unità fra gli stati è permesso dalla mediazione fra gli stati. Si può dire, pertanto, che il Principio è Paracleto sino dal suo principio.

Se così non fosse, nel Principio della vita non vi sarebbe equità fra gli stati. Una mancata equità fra gli stati del Principio non permette il raggiungimento dell’unità nel suo stato. Per quanto ciò sia nella vita al Principio somigliante, ciò non può essere nella Vita che ha principiato il suo principio, la vita:

1 per la Natura

triangolo

1 per la Cultura                                                             1 per lo Spirito

afreccia

 

Nell’immagine del Principio la vita è assoluta relazione fra i suoi stati. Un’assoluto ricongiungimento fra gli stati del Principio può originare solamente il suo massimo valore:

triangolo

 UNO

afreccia

 

Gli stati dell’immagine somigliante a quella del Principio raggiungono la stessa misura di vita tanto quanto il suo Spirito media fra forza e potenza.

Poichè, vita, è corrispondenza di stati in tutti e fra tutti gli stati

lo Spirito mediatore fra gli stati non può non essere che uno Spirito mediato dagli stati della vita che media.

Nell’essere mediato mediatore degli stati che media lo Spirito trinitario_unitario è leggero tanto quanto la sua forza (vitalità nella Natura) corrisponde con la sua potenza: vita della sua Cultura.

afreccia

 

Lo Spirito guida secondo lo stato di tre emozioni

 

Depressione

triangolo

Esaltazione                                                                                Pace

Depressione

errore verso ciò che siamo per difetto delle informazioni che riguardano il Corpo, indipendentemente se vere, false, erronee, o solo temute.

Esaltazione

errore verso ciò che sappiamo, per eccesso delle informazioni che riguardano la Conoscenza, indipendentemente se vera o erronea, o solo bramata.

Pace:

stato della quiete naturale, culturale, e spirituale

fra ciò che sente il Corpo

triangolo
conosce la Mente                                                 prova lo Spirito

Vi è pace, tanto quanto la forza della vita e della vitalità non patisce dissidi fra Natura e Cultura.

L’assenza del Dissidio conseguente alla presenza della Pace permette alla vita di perpetuare sé stessa senza male naturale e spirituale da errore culturale.

afreccia

 

La misura dello Spirito non può essere maggiore della conoscenza (o l’opposto)

se non ponendo dissidio fra gli stati della vita

Natura per quello che siamo

triangolo

Cultura per quello che sappiamo                  Spirito per quello che sentiamo

Poiché, vita, è stato di infiniti stati di vita, così, anche le tre voci della guida dello spirito sono lo stato di infiniti stati di vita, o secondo il caso, di meno vita in presenza del dissidio.

Uno spirito scisso e scindente per mancata mediazione non permette l’integra corrispondenza di forza fra Natura  e  Cultura

Dissidio è il delirio della mente che brancola fra errore e dolore. 

afreccia

 

Su questo piano della vita

la mediazione è generalmente sentita come il subìto compromesso culturale fra

ciò che siamo

triangolo

ciò che sappiamo                         e                         ciò che sentiamo

Il compromesso è mediazione subìta. La mediazione è compromesso accettato

La nostra verità è compromesso condiviso.

afreccia

 

Vi è chi maggiora l’Essere compensando la Natura, o la Cultura, o lo Spirito (e, quindi, la vita) di maggior vitalità in uno o l’altro stato. Ad esempio:

7 per la Natura

triangolo

3 per la Cultura                                           9 per lo Spirito

L’identità in esempio ha usato il suo massimo spirito per rafforzare il corpo ma in maniera minore la conoscenza. Mancando la corrispondenza di valore fra i suoi stati, mancherà nella sua facoltà mediatrice.

afreccia

 

La Natura che grava

triangolo

 la Cultura                                                           dell’Essere

entra in sofferenza con sé e/o con altro da sé. Lo stesso se l’esalta.

afreccia

 

E’ dolore fisico, il giudizio di male che una Cultura da alla sua Natura. E’ dolore culturale il giudizio di errore che una Cultura da a sé stessa. E’ dolore spirituale il giudizio di male che uno Spirito da alla sua forza.

Se è pur vero che il dolore afferma la sua verità in ogni lingua, altrettanto è vero che la voce della Natura (il Bene in ogni lingua) cura il peso della sofferenza, ricordando che

lo Spirito è medico quando

triangolo

la temperatura della mente                          ha gli stessi gradi del corpo.

afreccia

 

Versione 3/1/2021 (Da verificare ancora)